Se la tua cheesecake non è perfetta stai commettendo questi errori: ecco i più comuni

errori cheesecake
Fonte: Canva

Quando si prepara una cheesecake capita spesso di imbatterci in alcuni banali errori di preparazione: ecco i più comuni.

La cheesecake è uno dei dolci più amati da grandi e piccini capace di mettere tutti d’accordo e che trae le sue origini dalla tradizione culinaria anglosassone. 

La New York cheesecake è del resto una delle varianti più famose di cheesecake ed è tipica della Grande Mela. Ma ormai questo delizioso dolce fatto con una base di biscotti e burro, un ripieno di formaggio morbido e spalmabile e una superfice di frutta o cioccolato o caramello, e così via, è sdoganato anche in Italia. 

Una ricetta che probabilmente però le nostre nonne non ci hanno mai tramandato e allora è facile incorrere in alcuni banali errori di preparazione specie se si è alle prime armi in cucina. Scopriamo quali sono gli errori da non commettere quando si prepara una cheesecake per ottenere un risultato perfetto. 

Ecco gli errori da non commettere quando si prepara una cheesecake

cheesecake errori
Fonte: Adobe Stock

La cheesecake è uno dei dolci più cercati su google infatti è una torta di facile esecuzione e che si può realizzare in tante varianti diverse. Noi ad esempio vi abbiamo fornito alcune ricette come la Cheesecake alla Nutella, o la Cheesecake ai lamponi e cioccolato Ruby, ma anche nelle varianti senza cottura come la Cheesecake tinta di giallo, al limone.

Insomma un dessert che si può declinare a seconda dei propri gusti personali in mille varianti. Ma al di là del gusto che sceglieremo dovremo tenere conto di alcune regole di base e soprattutto non commettere alcuni errori comuni come la rottura della base o la formazione delle crepe, così da ottenere un risultato perfetto. 

1) Scegliere biscotti sbagliati. Questo punto è fondamentale perché costituisce la base della nostra torta. In pratica si sbriciolano i biscotti e si mescolano con il burro fuso. Quali sono quelli giusti? Di sicuro i digestive con un retrogusto leggermente salato sono i migliori. Una volta tritati diventano come una farina. Possiamo usare in sostituzione anche gli Oro Saiwa ma è sconsigliato scegliere le fette biscottate, i frollini, o altri biscotti farciti, fatti in casa e di pasta frolla.

2) Sostituire il burro. Il burro ci vuole perché quando si unisce da fuso ai biscotti una volta che si raffredda torna alla sua forma solida, proprio come accade al cioccolato. Questo è importante per compattare la base. Quindi no all’olio né alla margarina. 

3) Non usare un formaggio diverso dal Philadelphia. Nella ricetta originale è vero che si utilizza quello ma possiamo anche provare con la ricotta, la robiola, il mascarpone. Oppure possiamo mixarli fra di loro. 

4) Sbagliare lo stampo. Se prendiamo uno stampo senza cerniera quando andiamo a sformare la cheesecake sarà difficile tirarla fuori e soprattutto rischiamo di rompere la nostra base. E allora dovremo sceglierne uno apribile e foderarlo con della carta da forno. Qui puoi scoprire anche come ottenere una cheesecake senza crepe.

errori cheesecake
Fonte: Canva

5) Servirla a temperatura ambiente. Sia che scegliamo di fare una versione cotta, sia che scegliamo la ricetta per farla cruda la cheesecake va servita fredda. Ovviamente ciò non significa congelata ma assolutamente la dobbiamo tenere in frigorifero.  

E ora non resta che cimentarvi in una delle nostre ricette come: la cheesecake con mirtilli e cioccolato, o questa versione di cheesecake light senza formaggio, perfetta anche a colazione!