Non buttare l’acqua delle patate! L’uso che puoi farne è geniale e ti risolverà molti problemi

Acqua di cottura delle patate
(Adobestock photo)

Sappiamo già cosa fare con l’acqua di cottura delle verdure, della pasta ma ancora non sappiamo come riutilizzare l’acqua di cottura delle patate. Oggi lo scopriremo insieme. L’acqua di cottura delle patate è ricca di amido e sali minerali, oggi vi diremo perché non dovreste buttarla e come riutilizzarla al meglio, nella vostra cucina e non solo!

In cucina l’arma del riciclo per evitare lo spreco alimentare è sempre la migliore. Oggi vedremo come poter riutilizzare l’acqua di cottura delle patate, in tantissimi modi, dallo sgrassare le stoviglie all’acqua perfetta per nutrire le nostre piantine! Ogni qualvolta ci cimentiamo nella preparazione di patate lesse, purea di patate, oppure una ricca insalata, non dobbiamo assolutamente buttare l’acqua di cottura.

Salse e brodi preziosi

L’acqua di cottura delle patate è utilissima per far rapprendere salse e brodi succulenti. L’amido delle patate infatti, quello rilasciato nella cottura, rende quell’acqua un addensante benefico e naturale, utile per arricchire salse cremose, brodi prelibati o addirittura sughi.

sugo finto
Adobe Stock

Le stoviglie tornano a splendere!

Hai bisogno di far tornare le tue stoviglie e l’argenteria lucidissime, come se fossero appena comprate? Ecco il trucco geniale per farli tornare a splendere: l’acqua di cottura delle patate. Grazie all’acqua di cottura delle patate puoi immergere stoviglie e argenteria all’interno dell’acqua ancora calda e lasciarli in ammollo per un’oretta, risciacqua poi sotto acqua corrente, il risultato? Stoviglie perfette, in maniera naturale, come nuove!

pane
(Pexels photo)

Impasti, pelle e piantine

Grazie all’amido rilasciato dalle patate nell’acqua, è possibile rendere gli impasti di pane, pizza, lievitati in generale più morbidi e agevolare così la lavorazione. Aggiungila! Ottima per pulire e illuminare il tuo viso, l’acqua di cottura delle patate infatti è ricca di vitamine e sali minerali, basta immergere un dischetto di cotone nell’acqua e passarlo delicatamente, più volte, sul viso per poi risciacquare il tutto con cura e metter su una buona crema idratante. Infine l’acqua di cottura delle patate rappresenta un ottimo nutrimento per le piante, ideale come fertilizzante naturale, purché non sia salata e ancora troppo calda.