Non buttare le BUCCE DELLE PESCHE, l’uso è geniale

pesca
(Adobestock photo)

Non avete mai pensato che le bucce delle pesche si possano riutilizzare? Ebbene si si possono preparare delle ricette, scopri quali.

Siamo sempre attente in cucina, non solo quando si preparano le pietanze e si conservano, anche la qualità della materia prima è importante. In particolar modo quando si scelgono  frutta e verdura di stagione è importante, non solo apporta tantissimi benefici al nostro organismo, facendo un pieno di vitamine, antiossidanti, sali minerali. Cosa ben diversa invece per i prodotti che si acquistano al di la della loro stagionalità, talvolta è necessario trattare frutta e verdura con pesticidi per tenere lontano parassiti. Quindi ci dovrebbe far capire di quanto è importante apprezzare i frutti di questa stagionalità, talvolta facciamo sprechi in cucina senza rendercene conto che si possono dar vita a nuovi cibi. Come per le bucce di agrumi che si possono riutilizzare anche le bucce delle pesche, quante volte le avete buttate in pattumiera? Non tutti conoscono i trucchi per poterle riutilizzare e dare vita a nuove ricette. Scopriamo.

LEGGI ANCHE->BUCCE DI POMODORO, così diventano lo snack più buono che abbiate mai mangiato

BUCCE DELLE PESCHE: come riutilizzarle

In estate c’è molta scelta ci sono diversi i frutti da portare a tavola, pesche, albicocche, prugne melone, anguria. Nel caso specifico delle pesche si può optare tra quelle bianche, gialle, tabacchiera, percoche, sono tra i frutti molto apprezzati.

Crema pesca
(Adobestock photo)

Apportano tantissimi benefici, ricche in vitamine, sali minerali e sono poco caloriche ma grazie all’elevata quantità di acqua hanno un potere saziante.

Inoltre contengono antiossidanti come betacarotene che dona proprio il colore giallo-arancio. Per diversi motivi quindi la buccia anche essa è preziosa e non andrebbe buttata via, ma non tutti la gradiscono, quindi la rimuovono prima di mangiare il frutto. Nessuno immagina che si possano utilizzate per preparare alcune ricette ecco come.

1-Aromi e infusi per tè. Le bucce delle pesche si prestano benissimo a questa preparazione, dopo aver messo da parte le bucce le mettete nel forno ad essiccare a 200° per 40 minuti, poi le lasciate raffreddare e le mettete in boccale di un mixer e frullate e così otterrete una polvere che potrete mettere nella tazza con acqua calda e poi filtrate. Potete preparare sia il tè caldo in inverno che freddo in estate!

2-Marmellate di pesche. Perfetta da spalmare su fette di pane, fette biscottate o per farcire torte e bignè. Per 500 g di bucce occorrono circa 180-200 g di zucchero bianco. Mettete le bucce lavate per bene in un grande tegame e le fate cuocere per un paio di ore dovrete però girare spesso con un cucchiaio di legno. Poi togliete la pentola dal fuoco e frullate tutto con un frullatore ad immersione e unite lo zucchero riscaldate e fate cuocere per un’altra ora e poi spegnete. Girate sempre di tanto in tanto. Fate raffreddare e poi conservate nei barattoli sterilizzati.

LEGGI ANCHE->DOLCI VELOCI DI FERRAGOSTO: golosi, pronti in 10 minuti e da congelare

3-Dessert alla crema. Fresco e perfetto da gustare a fine pasto, magari quando avete ospiti a cena o a pranzo. Ecco come procedere, occorrono per 2 porzioni 200 g di bucce; un vasetto di yogurt bianco; un cucchiaio di panna fresca e canditi o cioccolato per decorare. In una vaschetta per ghiaccio mettete lo yogurt e lasciate congelare poi riprendete e
mettete i cubetti di yogurt ghiacciati e le bucce di pesca in un mixer e frullate fino a quando non otterrete un composto sodo e cremoso. Mettete nelle coppe e decorate con cioccolato o canditi, anche con cialde gelato.

Quindi se avete l’abitudine di buttare via le bucce delle pesche evitate e preparate questa ricette.