Crostata al cioccolato dura dopo la cottura? Ecco gli errori commessi!

L’ultimo ricordo che avete è una crostata al cioccolato dura e poco invitante? Noi vi sveliamo gli errori che dovrete evitare!

Alzi la mano chi non ama la crostata, il dolce che mette sempre d’accordo tutti, perfetta in ogni momento della giornata, soprattutto a colazione! Che sia farcita con la marmellata, piuttosto che la confettura, ricotta o crema, ma si sa che quella farcita con il cioccolato, come la Nutella non può che essere la più invitante. E’ tra quelle più irresistibili, che appaga ogni voglia di dolce, non si riesce proprio a resistere ad una fetta anche quando si è a dieta!

Ma la preparazione non è sempre semplice, accade spesso che il cioccolato rimanga duro dopo la cottura e quando darete un morso alla crostata i denti non affonderanno nel cioccolato! Quindi se avete qualche piccolo problemino con la riuscita perfetta di una crostata al cioccolato, dovrete evitare alcuni errori, pronti a scoprirli?

LEGGI ANCHE -> Crostata semplice di marmellata: la ricetta di Benedetta Rossi spiegata passo passo

Gli errori da evitare quando prepari la crostata al cioccolato

Se volete preparare una crostata al cioccolato perfetta che sia morbida dopo la cottura, scopri gli errori da evitare e il vostro dolce sarà perfetto e invitante! Non solo l’aggiunta del cioccolato è importante ma anche la preparazione della base!

Il primo errore da evitare è preparare una pasta frolla che non appena la stendete si sgretola, allora ecco come procedere.

crostata cioccolato errori
(Canva photo)

Dovrete seguire passo passo la ricetta, la pasta frolla se non si prepara correttamente c’è il rischio che il panetto non si riesca a stendere. Rispettate il rapporto tra farina e burro è importante! Ricordate che per 300 g di farina bianca occorrono circa 120 g di burro, che deve essere freddo di frigo. Quindi tirate dal frigo il burro al momento della lavorazione e non troppo tempo prima. Sembrerà banale ma la temperatura del burro è fondamentale così potrete ottenere una pasta frolla liscia e compatta.

L’altro errore da evitare è questo, dopo aver preparato la pasta frolla deve rassodare in frigo per almeno mezz’ora e poi la potete stenderla su un piano da lavoro, date la forma e l’adagiate nello stampo per crostate. Non dovete spalmare subito la crema al cioccolato o Nutella, dipende da quello che utilizzate!

L’errore sta nell’infornare la crostata farcita con il cioccolato, si seccherà sicuramente in cottura, quindi procedete così. Dopo aver messo la pasta frolla nello stampo per crostate, coprite la base con la carta da forno. Distribuite sulla base dei legumi secchi come i fagioli e fate cuocere in forno a 180° per 20-25 minuti. Sfornate e fate togliete i legumi e la carta forno e distribuite bene il cioccolato spalmabile, decorate con se volete la crostata e riscaldatela un pò nel forno se volete!

LEGGI ANCHE -> Crema pasticcera cremosa? L’ingrediente segreto che cambia tutto

Se avete l’abitudine di farcire prima della cottura allora come fare. L’errore che potrebbe rovinare tutto è proprio la temperatura alta del forno. Quindi spalmate sulla base di pasta frolla cruda il cioccolato e decorate la crostata con delle strisce o altro e fate cuocere in forno ben caldo a 180° per 15 minuti. Adesso è il momento cruciale, l’errore di proseguire la cottura a questa temperatura, indurirebbe il cioccolato, basterà abbassare la temperatura a 150° e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Sfornate e servite tiepida!

Quindi evitando questi errori servirete una crostata al cioccolato perfetta e morbida!