LISTA ALIMENTI CONTAMINATI DI USO COMUNE, scopri subito quali sono

Sono contaminati sono dei cibi ai quali non avresti davvero mai pensato. Di recente è molto più difficoltoso mettere in tavola cibi interamente naturali e biologici e che non prevedano il trattamento di sostanze chimiche. Scopri quali sono gli alimenti contaminati di uso comune.

Questo dipende moltissimo dall’inquinamento della terra e dell’acqua, per tale ragione, troppo spesso le etichette stesse non ci danno fiducia. Va ad incrementare questa insicurezza il momento della spesa, nel quale ti dedichi alla scelta dei prodotti con amore. La contaminazione da pesticidi e sostanze nocive purtroppo è sempre dietro l’angolo. Questi ultimi, vengono impiegati spesso e volentieri nell’agricoltura e nell’allevamento.

LEGGI ANCHE -> ALLERTA ALIMENTARE COZZE: richiamati alcuni preparati

Gli ALIMENTI CONTAMINATI di uso comune

Un aggravamento della situazione avviene sicuramente a causa della mancanza di un controllo a cadenza regolare delle colture ma anche dei metodi di fertilizzazione e nutrimento del suolo.

ALIMENTI CONTAMINATI
(Adobestock photo)

Questo, intacca inoltre, il trattamento delle carni e del pesce nelle loro fasi di lavorazione. Nonostante il biologico stia prendendo abbastanza piede, ci ritroviamo purtroppo a portare in tavola dei cibi non proprio sicuri.

Un’associazione americana, nello specifico, ha stilato una classifica di alimenti tra frutta e verdura, ma anche altri ingredienti di uso comune che attualmente subiscono i maggiori trattamenti chimici.

Tra questi troviamo senza dubbio il tè verde che dovrebbe essere uno degli ingredienti depurativi e antiossidanti per eccellenza, incluso nelle diete, al mattino, risulta essere contaminato da addirittura 20 sostanze chimiche. Tra le piantagioni con più sostanze chimiche presenti troviamo senz’altro quelle di caffè, tabacco, e tè sia italiane che straniere.

Cibi contaminati

Il consiglio è quello di acquistare un buon tè e che sia di origine italiana e preferibilmente biologico. Il largo consumo di cibi che vengono utilizzati per impreziosire yogurt o simili come ad esempio:

  • uvetta
  • mirtilli
  • lamponi
  • more
  • bacche di goji  (che provengono prevalentemente dal mercato orientale, hanno mostrato la presenza di innumerevoli molecole chimiche tossiche)

Non sono fuori dalla lista verdura e frutta e tra queste ci sono sicuramente

  • le fragole
  • le mele
  • le pere
  • le pesche
  • l’uva
  • il sedano
  • le patate
  • peperoni
  • pomodori
  • gli spinaci

Ingrediente di uso comune e molto usato in cucina come spezia, per regalare un tocco in più alle pietanze, è il peperoncino, purtroppo entrato a far parte di questa lista di cibi contaminati.

Altamente consigliato quindi fare la spesa in maniera oculata. Essere consapevoli della scelta che stiamo facendo durante l’acquisto si mostra di vitale importanza a fronte dei dati odierni. È buona norma acquistare, per quanto possibile, dei cibi controllati, italiani e possibilmente biologici.

LEGGI ANCHE -> ALLERTA ALIMENTARE per diversi lotti di LATTE. Cosa si rischia

La miglior mossa è, se ne hai la possibilità, quella di affidarti al tuo contadino di fiducia per quanto riguarda l’acquisto di frutta e verdura. Una mossa questa più agevole, soprattutto per chi abita in piccoli paesi o zone, più vicine alla campagna.

Fonte: (proiezionidiborsa.it)