Come conservare fragranti pandoro e panettone, scopriamolo insieme!

Gennaio 2, 2021Denis Carito
Come conservare fragranti pandoro e panettone

Abbiamo ancora pandoro e panettone rimasti nei loro involucri? Se così fosse, oggi ti svegliamo il modo per conservarli al meglio, mantenendoli morbidi, fragranti, molto più a lungo.

Ancora non sai che esistono abili espedienti per mantenere gustosi pandoro e panettone anche se farciti e artigianali. Scopriamo insieme delle semplici regole, impariamo a farne tesoro, mettiamole in pratica per la conservazione adeguata di pandori e panettoni.

Come conservare la golosità di pandoro e panettone

Le feste giungono al termine ma di panettoni e pandori se ne è fatta sempre una scorta per un’intera ciurma! Sembrano non bastare mai e sono sempre il miglior goloso pensiero da portare in dono ai parenti. Solo dopo ci si accorge però di quanto la quantità di questi dolci delle ricorrenze sia stata un tantino esagerata! Ed è così che ci si ritrova con le confezioni ancora mezze piene di fette di dolce, magari farcito o di sicuro spolverato di zucchero a velo!

Cassata di panettone
(Adobestock photo)

Abbiamo già scoperto diversi modi sfiziosi per riciclare pandoro e panettone: la cassata di panettone, i tartufi di panettone e ve ne sforneremo senz’altro molte altre! Ma se vogliamo semplicemente conservare la loro fragranza, la stessa di quando li abbiamo aperti la prima volta e gustarli così come sono, possiamo imparare a conservarli al meglio!

Generalmente la scadenza sulle confezioni di questi dolci si aggira attorno al periodo primaverile, è quindi abbastanza lunga. Una volta aperti però siamo noi a dovere mettere in pratica qualche accortezza in più.

Abbiamo aperto panettone e pandoro? Ecco i trucchi per la giusta conservazione!

Questi dolci vengono confezioni in busta trasparente e poi scatola. Una volta aperti dobbiamo fare attenzione a non lasciare troppa aria nella busta, potrebbero seccarsi dopo poco. Possiamo trasferirli, soprattutto se in fette, negli appositi sacchetti in plastica per alimenti facendo uscire l’aria e sigillandoli con i cordini che di soli si trovano già all’interno della confezione. Il panettone può conservato così fino a 30 giorni, il pandoro anche 40. Grazie alle loro componenti, uvetta e canditi, burro e uova, preservarli è più facile. 

Se invece possediamo contenitori in latta, possiamo tranquillamente riporre avanzi di panettone e pandoro all’interno con l’aggiunta di una mela che, regolando il grado di umidità, li manterrà morbidi e fragranti. I contenitori in latte che li contengono devono comunque essere posizionati in luogo fresco e asciutto.

Pandori e panettoni si possono congelare tranquillamente. Grazie alle bustine idonee al congelamento sarà possibile inserirli nel freezer e scongelarli, nella quantità che desideriamo (se congelati a fettine) senza sprechi. Si possono scongelare a temperatura ambiente o nel forno a microonde e rimanere nel freezer fino ad un massimo di 3 mesi.

panettone in casa
(pixabay photo)

E quelli farciti con glasse o creme?

In contenitori di vetro chiusi ermeticamente o sacchetti in plastica per alimenti, si possono conservare in frigo fino a 4 giorni. Ma ricordate, panettoni e pandori farciti si devono comunque sempre consumare in breve tempo! Godiamoci ora gli ultimi scarti dei dolciumi tipici delle festività natalizie, per una merenda golosa o per una ricca colazione.

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post