FRITTATA IN MILLE PEZZI? Dimentichi questo passaggio

La frittata fatta in casa cela sempre lo stesso interrogativo: si romperà o riusciremo a mantenerla bella intatta? La frittata non deve essere necessariamente sinonimo di pasticcio, oggi vi diremo come è semplice prepararla in casa anche bella da servire, basta utilizzare minimi accorgimenti.

All’apparenza sembra un piatto molto semplice, in realtà lo è, ma la sua composizione richiama non poche insidie, bisogna saperla fare, ecco perché ci sono delle regole di base, ben precise, da seguire! 

LEGGI ANCHE -> COME PERDERE PESO PRIMA DI NATALE: metti in pratica queste poche mosse

COME FARE LA FRITTATA senza romperla

Oggi scoprirete che bastano poche semplici mosse per far sì che la frittata non si rompa affatto, anzi che venga bella intatta da servire a tavola per fare un figurone.

Innanzitutto, al contrario di ciò che pensano in molte, le uova non vanno montate, vanno semplicemente sbattute, munitevi di una terrina bella capiente, rompete le uova, aggiustate di sale e di pepe, e sbattete un po’ con i rebbi di una forchetta, nient’altro! Se volete potete aggiungere anche un tantino di latte, del prezzemolo tritato fresco e del parmigiano.

FRITTATA
(Canva photo)

Ricordatevi che anche la padella che utilizzerete per fare la frittata gioca un ruolo molto importante: in base alle uova da utilizzare la padella dovrà avere un determinato diametro, per otto uova va bene utilizzarne una da 24 cm per 4 una da 16.

Prima di versare l’impasto della frittata che sia semplice o farcito assicuratevi della temperatura dell’olio: deve essere bello caldo, ma non versatene mai troppo, rimuovete l’olio in eccesso con la carta assorbente da cucina.

Mentre la frittata cuoce, rigorosamente con coperchio, applicate dei piccoli tagli in superficie, renderete la cottura più uniforme, e così, all’interno non risulterà mai cruda.

Vi consigliamo, se intendete farcire la vostra frittata ad esempio con delle verdure grigliate di cuocerle sempre un tantino a parte per poi aggiungerle all’impasto che andrà a comporre la vostra frittata ripiena.

Girarla poi è davvero semplice basta staccarla un tantino con una spatola da cucina, versarla poi sul coperchio della pentola oppure su un piatto e girarla.

LEGGI ANCHE -> 6 DOLCI FURBI DA FARE A NATALE: veloci, facili, ve ne innamorerete!

Se però verrete travolte dall’ansia da prestazione non mi resta che fare una buona frittata al forno, basta versare infatti il composto scelto in una tortiera rivestita di carta forno oppure oliata, e far cuocere la frittata a 180° per circa un quarto d’ora, buon appetito!