Cammini tantissimo, ma nonostante tutto non riesci a perdere peso? Occhio a questi errori!

Se non riesci a perdere peso forse commetti questi errori mentre fai attività fisica: si tratta solo di cambiare piccole abitudini!

In molti non sanno che camminare spesso aiuta tantissimo a perdere a peso, ma non accade a tutti, un po’ come la dieta. La camminata è un’attività fisica molto leggera che in molti prediligono quando non hanno voglia di iscriversi ad un corso specifico o in palestra.

camminare perdere peso
(Canva photo)

Da non confondere corsa o camminata, sono molto diverse, la corsa richiede comunque uno sforzo maggiore, infatti si dovrebbe chiedere il parere di un medico prima di iniziare. Per questo motivo in molti preferiscono la camminata alla corsa, che se viene fatta in modo costante e in un determinato modo si possono ottenere dei buoni risultati. Se si commettono dei banali errori invece non si possono ottenere i risultati prefissati. Non resta a questo punto scoprili.

Perdere peso con la camminata: ecco gli errori da evitare

Quando si decide di mettersi a dieta per smaltire qualche chilo di troppo si pensa subito a come fare, associando anche una regolare attività sportiva. Non sempre tutti hanno la possibilità o il tempo di andare in palestra e quindi si preferisce camminare o fare una corsa.

camminare perdere peso
(Canva photo)

Quest’ultima a differenza della camminata è un’attività che richiede uno sforzo maggiore, il metabolismo inizia ad accelerarsi, si possono ottenere dei risultati più veloci. Si sa che dieta e sport sono un connubio perfetto per perdere peso in modo sano e regolare. La camminata potrebbe portare a dei buoni risultati in termini di perdita di peso, ma solo se si eviteranno questi errori.

1- Non essere costanti. Perdere peso camminando si può, ma solo se si è costanti nel tempo. L’attività non deve essere sporadica, si deve iniziare a passo lento e poi via via si inizia ad aumentare, si consiglia di farlo almeno 3- 4 giorni a settimana per una mezz’ora.

2 – Postura sbagliata. Se si presta attenzione, tenendo la schiena ben eretta, muovendo le gambe e braccia in modo sincronico, soprattutto la schiena deve essere dritta non va inarcata in avanti. In questo modo tenderai anche a rassodare glutei e gambe.

3 – Camminare dopo i pasti. Si consiglia di fare una camminata a stomaco vuoto, perché in caso contrario si richiederebbe uno sforzo maggiore al nostro organismo, il motivo è semplice. Dopo i pasti l’organismo è impegnato nella digestione, quindi davvero controproducente. Quindi evita questo errore, dedica del tempo ad un camminata ma lontano dai pasti.

4 – Non indossare il conta passi. Sarebbe di grande aiuto così da rendersi conto man mano dei progressi fatti.

5 – Fare sempre gli stessi percorsi. Talvolta per pigrizia o per non stancarsi troppo si decide di fare sempre gli stessi percorsi, soprattutto quelli rettilinei, invece sarebbe opportuno alternare con strade in salita e così la camminata sarà più soddisfacente a lungo andare i percorsi si noteranno. Un altro errore è avare sempre lo stesso andamento, anzi sarebbe opportuno andare a passi spediti e leggeri, alternare è importante. Solo così potrai perdere peso, il metabolismo si accelererà e si bruceranno più calorie.

Ricorda che camminare aiuta a perdere peso, perché il ritmo cardiaco aumenta e si tende ad accelerare il metabolismo, ma associa sempre una dieta sana ed equilibrata. Inoltre la camminata apporta tantissimi benefici.

Se vuoi intraprendere un percorso di dimagrimento parlare con un nutrizionista è un grande passo da fare, è importante affidarsi ad una persona esperta.


Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!