Prodotti lattiero-caseari, carne e latte contaminati da microplastiche: ecco cosa rivela uno studio

Uno studio ha rilevato che i prodotti lattiero-caseari, carne e latte sono contaminati da microplastiche. Cerchiamo di capire qualcosa in più.

In seguito ad uno studio condotto da alcuni ricercatori, si è evidenziato presenza di microplastiche in prodotti lattiero-caseari, latte e carne, che lascia un po’ tutti interdetti. Un vero è proprio problema, in quanto non è circoscritta ad un solo alimento.

carne latte microplastiche
(Canva photo)

Parliamo di diversi cibi che ogni giorno arrivano sulle nostre tavole, compriamo senza alcun problema nei supermercati. Cerchiamo di capire come è avvenuto lo studio.

Microplastiche in carne, latte e prodotti lattiero-caseari: lo dice uno studio!

Alcuni ricercatori della Vrije Universiteit Amsterdam hanno condotto uno studio su campioni di carne, latte e prodotti lattiero-caseari e hanno riscontrato presenza di microplastiche in tre quarti dei prodotti presi in esame. Beh, che dire non è confortante!

carne latte microplastiche
(Canva photo)

Non solo, anche in campioni di mangime per animali da allevamento sono state ritrovate microplastiche, un vero problema perché ci sarebbe un rischio di contaminazione per le persone. Tutto ciò non andrebbe sottovalutato. Di recente un prodotto alimentare molto utilizzato ed integratore sono stati ritirati dal mercato, scopri subito il perché.

Lo studio condotto lo scorso marzo dai ricercatori della VuA ha segnalato per la prima volta la presenza di microplastiche nel sangue umano, quindi il che significa che possono viaggiare intorno al corpo e possono depositarsi nei vari organi.

Secondo i ricercatori le microplastiche possono causare danni alle cellule umane e quando sono nel corpo depositandosi negli organi. Purtroppo se ne parla tantissimo oggi, nell’ambiente si scaricano enormi quantità di rifiuti di plastica che inquinano l’intero pianeta. Secondo esperti persino sulla cima del Monte Everest sono state ritrovare le microplastiche. La conseguenza è la presenza di microplastiche nel cibo, acqua e aria.

Gli studiosi hanno esaminato 12 campioni di sangue di suino e di bovino, hanno trovato microplastiche, polietilene e polistirene. Quindi la presenza nel mangime fa si che anche il latte è contaminato dalla mungitura, di conseguenza tutti i prodotti derivati, ossia lattiero-caseari.

Le microplastiche sono delle piccole particelle di plastica che risultano pericolosi per la salute dell’uomo e dell’ambiente. Purtroppo queste particelle si possono disciogliere nell’arco degli anni e possono essere ingeriti e accumulata nel corpo.

Si deve assolutamente fare qualcosa per potersi liberare dalla plastica nei mangimi per proteggere la salute degli animali e dell’uomo. Il consumo della plastica è eccessivo e non sempre si presta attenzione allo smaltimento!