Digestione lenta? Prova a mangiare questi cibi per risolvere definitivamente il problema!

Anche tu hai problemi di digestione lenta? Non sarà più un problema, scopri i cibi che puoi mangiare e non avrai più problemi.

Capita un po’ a tutte di avvertire un senso di pesantezza soprattutto dopo aver mangiato, ti sei mai chiesta come mai accade? La risposta è semplice il problema potrebbe essere legato ad una digestione lenta che poi porta ad un malessere generale.

Digestione lenta
(Canva photo)

Infatti il problema potrebbe essere legato proprio alla digestione lenta e difficile, richiede quindi diverse ore per digerire il cibo che si è assunto. Non solo pesantezza, ma anche bruciore di stomaco si avverte solitamente e questo può solo essere deleterio, potresti anche andare incontro a notti insonne. Non resta che capire quali sono i cibi da prediligere e da evitare, per non andare incontro alla digestione lenta.

Digestione lenta: ecco i cibi che (non) puoi mangiare

Solitamente chi ha problemi costanti di pesantezza allo stomaco, non dovrebbe sottovalutare. Se invece accade ogni tanto, molto probabilmente hai esagerato a tavola o sbagli le quantità o assumi spesso cibi troppo calorici che richiedono un tempo lungo di digestione.

Digestione lenta
(Canva photo)

In casi frequenti di pesantezza allo stomaco, bruciore, dolori addominali, affaticamento e crampi sarebbe necessario consultare subito il medico, che potrà fare un’analisi attenta sulla problematica. Talvolta si possono nascondere delle patologie gastrointestinali come la gastrite, quindi sarebbe opportuno non prendere sotto gamba la situazione.

Se dopo aver consumato i pasti si avverte gonfiore addominale, bruciore, pesantezza, allora sarebbe opportuno capire quali cibi prediligere oppure no. Ci sono alcuni cibi che potrebbero rendere la digestione lenta.

Innanzitutto va fatta una premessa è importante mangiare lentamente, gustando quello che si ha davanti, questo è di grande aiuto. Non solo anche uno stile di vita sedentario potrebbe essere deleterio, infatti non ci si dovrebbe mettere subito al letto ma aspettare.

Per quello che concerne il cibo possiamo dire via libera a quelli che aiutano la digestione come le mele, kiwi, ananas e pompelmo. Si tratta di alimenti ricchi in fibre che possono essere di aiuto nella digestione, che aiutano anche a riequilibrare il pH dello stomaco. Oltre alla frutta via libera a miele, patate, sedano, spinaci, quinoa, riso, carote, cetrioli e ravanelli. Possiamo dire che una buona insalata di riso o quinoa è ideale a pranzo o a cena, segui i nostri trucchi per cuocere correttamente la quinoa.

Gli alimenti che ti abbiamo consigliato ti aiutano in caso di digestione lenta, ma ciò non toglie che è necessario evitare portate abbondanti. Ecco la lista degli alimenti da limitarne il consumo come frutti zuccherini, insaccati, formaggi troppo grassi.

Non abusare però di alimenti ricchi in grassi e che possano irritare la mucosa gastrica come aceto, passata di pomodoro e succo di limone. Aboliti piatti troppo conditi e soprattutto non andrebbero consumate bevande alcoliche, gassate e ricche in zucchero. Se proprio non riesci a riposare, puoi optare per una tisana fatta in casa.

Inoltre non si dovrebbe bere troppa acqua durante i pasti e mangiare a fine pasto frutta troppo zuccherina come cachi, albicocche, fichi e ciliegie, perché non si farebbe altro che favorire le fermentazioni.


Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!