Granola a colazione quando siamo a dieta: ecco tre modi per realizzarla in casa facilmente

La granola si può facilmente preparare in casa ed è perfetta per la colazione quando siamo a dieta: ecco tre modi diversi per realizzarla.

Per una colazione sana e leggera, ma al tempo stesso nutriente la granola è un alimento perfetto che possiamo tranquillamente preparare anche in casa. Per realizzarla esistono diversi modi, anche a seconda dei nostri gusti personali.

granola colazione
Canva photo

C’è chi la preferisce con una nota più aromatica, chi con il sentore del cioccolato e chi con il sapore della frutta. Insomma si può spaziare su più ricette. Una cosa è certa, la miscela che ricaveremo potremo consumarla per una colazione sana e gustosa.

Con l’arrivo dell’estate tutte cerchiamo rimedi per perdere qualche chilo e tornare prima possibile in forma per affrontare la prova costume. Partendo da una colazione sana e leggera possiamo farlo. Scopriamo allora 3 modi diversi per realizzare la granola.

Tre tipi di granola per la colazione quando si è dieta

I principali ingredienti della granola sono un mix di cereali, frutta secca, semi e frutta disidratata. Si può consumare mettendola dentro al latte, sia vaccino che vegetale o con lo yogurt. La granola però non va confusa con i muesli che è crudo, essa infatti viene cotta e diventa dorata e croccante.

granola colazione
Canva photo

Essa ha un alto potere nutritivo ma è al tempo stesso ideale se si è a dieta. Venne ideata John Harvey Kellogg, lo stesso inventore dei Cornflakes, nel lontano 1878, ricuocendo i fiocchi integrali, e pensata come alimento per favorire una corretta alimentazione.

Scopriamo allora tre modi per preparare la granola per una colazione sana e leggera adatta anche per chi è a dieta.

1) Mandorle, miele e vaniglia. Classica e genuina, la granola realizzata con fiocchi d’avena integrali e mandorle sgusciate è un evergreen. Se però al posto delle mandorle si vuole variare sul tema si possono aggiungere al loro posto i pinoli, le noci o le nocciole. Nessuno lo vieterà. Dopo aver sminuzzato in maniera grossolana le mandorle le uniamo ai fiocchi d’avena, quindi versiamo il miele e volendo per dare più sapore e un sentore aromatico anche qualche cucchiaio di estratto di vaniglia. Infine l’olio di semi. Si mescola bene tutto e si inforna a 170°C per circa 30 minuti, smuovendo la granola a metà cottura. Alla fine con questo piccolo trucco potremo realizzare una granola ancora più croccante: basterà mettere in superficie qualche fiocco di sale o un pizzico di sale così da eliminare l’umidità.

2) Cioccolato e nocciole. Golosa e adatta anche per i palati più esigenti la granola al cioccolato e nocciole è avvero superlativa. Per prepararla serviranno oltre ai classici fiocchi d’avena integrali anche qualche cucchiaio di semi, possiamo mixare tra quelli di lino, girasole, chia, sesamo, papavero a seconda di ci che abbiamo in casa e di quello che ci piace di più. Agli ingredienti secchi uniamo anche il cacao amaro in polvere e le nocciole già sgusciate. A parte in una ciotolina mettiamo invece il miele, il burro di nocciole, l’olio di semi e l’estratto di vaniglia. Rifiniamo con una manciata di gocce di cioccolato e dopo aver messo il sale in superficie via in forno.

3) Mele e cannella. Infine la terza opzione della nostra granola per una colazione sana è la versione alle mele e cannella. Anche qui si parte dalla solita base di fiocchi d’avena integrale, semi oleosi a scelta, cereali soffiati a piacere (riso, quinoa ecc.), noci sgusciate a pezzi e una generosa spolverata di cannella e di noce moscata. E ora andiamo agli ingredienti liquidi dobbiamo realizzare una purea di mele o acquistarla già pronta, quindi uniamo il miele, la vaniglia, l’olio di semi e mescoliamo tutto. Via in forno, ma stavolta occhio a scegliere una teglia ampia perché altrimenti la granola stenenterà a diventare bella croccante.

Possiamo conservare la granola nei vasetti di vetro a chiusura ermetica precedentemente sterilizzati e puliti, per oltre una settimana.