Frullatore sempre in uso? Puliscilo in pochi minuti!

Scopri come ottenere un frullatore pulito in poco tempo. Le dritte che ti aiuteranno a perdere poco tempo.

Il frullatore è uno tra gli elettrodomestici più utili e usati, motivo per cui averne uno sempre pulito e pronto all’uso risulta essenziale. Per riuscirci, tra un utilizzo e l’altro, è quindi molto importante trovare dei metodi di pulizia che siano rapidi ed efficaci.

frullatore pulito
(adobe stock photo)

Se anche tu ti trovi a dover combattere sempre con un frullatore difficile da pulire o del quale non puoi servirti come vorresti sempre fuori uso, ecco alcune dritte che ti torneranno utili.

Frullatore pulito: i metodi che funzionano

Mantenere il frullatore sempre ben pulito non è sempre facile perché ci sono punti in cui è spesso difficile arrivare e che pertanto possono restare sporchi necessitando dell’ausilio della lavastoviglie.

frullatore pulito
(adobe stock photo)

D’altro canto, attivare la stessa solo per un frullatore sarebbe da matti e ciò porta a trovarsi con il piccolo elettrodomestico fuori uso anche per diverse per ore. Per fortuna, grazie ad alcune strategie da oggi potrai cambiare le cose, pulendolo anche da sola e senza troppa fatica. E tutto grazie ad alcune semplicissime tecniche.

Usare acqua calda e detersivo

Per raggiungere la parte con le lame e fare presto puoi versare un goccio di detersivo dentro il frullatore, aggiungere un po’ di acqua calda e farlo andare per qualche secondo. In questo modo si pulirà proprio dove fai fatica ad arrivare e tutto senza farti perdere tempo. Il resto potrai ovviamente lavarlo nel solito modo e per sciacquarlo potrai agire come all’inizio ma senza sapone. In questo modo potrai renderlo nuovamente pronto all’uso in pochi istanti e godere del grande aiuto che ti da sempre in cucina.

Bicarbonato contro i cattivi odori per un frullatore pulito

In caso oltre allo sporco ci siano anche degli odori forti da eliminare, al detersivo illustrato nel primo trucco si potrà aggiungere anche del bicarbonato. Ne basta un pizzico per eliminare ogni traccia di odore. Ancor meglio (qualora ne avessi il tempo) se lo lascerai dentro per qualche minuto. In ogni caso il risultato sarà decisamente ottimo.

Aiutarsi con lo spazzolino

In caso di incrostazioni è possibile usare uno spazzolino per raggiungere i punti più difficili. In questo modo potrai strofinare dove serve senza correre il rischio di danneggiarti le mani. Una volta fatto, potrai passare alla prima fase ottenendo così un frullatore più pulito che mai.

Questi tre trucchi si rivelano particolarmente utili per la pulizia del tuo frullatore. Cosa che, come avviene per la pulizia del Bimby, ti aiuterà a gestire al meglio la tua cucina e la preparazione delle ricette più svariate. Il tutto senza doverti più preoccupare di dover attendere chissà quanto tempo prima di tornare ad usare il frullatore.