Tonno fresco in padella: i trucchi per cucinarlo alla perfezione e sarà più gustoso

Se devi preparare il tonno fresco in padella, devi assolutamente conoscere i trucchi per renderlo più gustoso e morbido.

Quando si parla del tonno si generalizza, è necessario invece fare una netta distinzione tra quello scatolato sott’olio o al naturale e quello fresco che si compra in pescheria. Con il tonno fresco si possono preparare tantissime ricette, non solo secondi piatti ma anche primi e antipasti.

Tonno fresco in padella
(Canva photo)

Come per tantissime preparazioni dolci e salate è necessario conoscere dei trucchi per non sbagliare e servire piatti perfetti. Oggi ti sveliamo i trucchi per cuocere il tonno fresco in padella, così da servire del pesce perfetto, morbido e che profumato.

Tonno fresco in padella morbido e succoso: ecco i trucchi per gustarlo al meglio

Il tonno fresco si presta a diverse preparazioni, ma oggi vogliamo darti dei consigli su come cuocerlo e condirlo così da servire un tonno cotto in padella davvero invitante. Solo con alcuni trucchi non si indurirà e sarà morbido e gustoso.

Tonno fresco in padella
(Canva photo)

Non bisogna porsi dei limiti in cucina, siamo soliti consumare il tonno in scatola per preparare delle ricche insalate, piuttosto che condire un’insalata di riso, per farcire toast. Spesso il tonno fresco non viene preferito per la paura di non saperlo cucinare bene, ma dopo aver scoperto i trucchi per poter cuocere il tonno fresco in padella alla perfezione, sarà spesso protagonista a tavola.

Con poco tempo a disposizione si potranno preparare diverse ricette semplici, ma molto gustosi. Quando si cucina il tonno fresco in padella in cucina si diffonderà un bellissimo profumo. Innanzitutto prima di addentrarci nello specifico, è importante acquistare del tonno fresco, affidatevi sempre del pescivendolo di fiducia. Il tonno si può cucinare a tranci o bocconcini, dipende dalla ricetta. Inoltre la padella per la cottura gioca un ruolo importante, deve essere innanzitutto di qualità, antiaderente. Non solo anche capiente in base alla quantità di tonno che si deve cuocere.

Per far si che il tonno fresco dopo la cottura risulti morbido e succoso sarà necessario cuocerlo così, utilizzando qualche piccolo trucco.

Un primo piatto di tonno e pomodorini è una buona soluzione, il pomodorino non farò altro che ammorbidire la carne e renderla ancora più succosa. Per non sbagliare il trucco sta nel mettere dell’olio extra vergine di oliva e l’aglio in padella, si fa soffriggere un pò e si lascia rosolare il tonno a dadini per pochi minuti. Si sfuma con il vino bianco, si aggiungono i pomodorini rossi, condire poi con sale e peperoncino. Il segreto sta nel cuocere il condimento a fiamma bassa con coperchio. Nel frattempo si lascia cuocere la pasta, si scola al dente e si tiene da parte un pò di acqua di cottura della pasta, da aggiungere se sarà necessario al condimento. Il segreto è preparare il sughetto con i pomodorini che verrà poi assorbito a poco a poco dal tonno e la carne sarà morbida  e succosa.

In alternativa alla pasta, si può preparare un risotto, dopo aver tostato il riso come consigliato e sfumato con il vino, aggiungere il tonno a dadini, non troppo piccoli che dovrai saltare prima a parte in una padella antiaderente con un pò di olio extravergine d’oliva. Procedere con la cottura del risotto aggiungendo il brodo vegetale caldo ( non perderti la ricetta perfetta). Il trucco per non far sgretolare il pesce è quello di non girare in modo energico il riso.

Il tonno fresco si può servire come secondo piatto per far si che rimanga morbido e gustoso dopo la cottura, basterà cuocerlo con i pomodorini.

Mettere in padella la cipolla affettata e l’olio extravergine d’oliva. Lasciare rosolare, unire anche un pò di acqua. Poi unire il tonno fresco tagliato a cubetti, sfumare con il vino bianco. Togliere il tonno e aggiungere i pomodori tagliati a dadini e condire con capperi, olive nere, dopo 10 minuti unire ilo tonno e lasciar cuocete per 10 minuti a fiamma media con coperchio. Spegnere e servire.

Tonno fresco in padella
(Canva photo)

Un ultimo trucco è servire il tonno cotto in padella come se fosse cotto sulla piastra, una vera genialità. Basterà mettere in una ciotolina il succo di limone, olio extra vergine di oliva, il pepe e sale, qualche foglia di menta e si lascia marinare il tonno per una mezz’ora in frigo.

Dopo si riscalda la padella antiaderente e si lascia cuocere il tonno, aggiungere un pò di marinatura sui tranci. In pochi minuti si cuocerà il pesce. Se desideri un secondo semplice, ma di gran effetto scenografico non puoi perderti la ricetta del tonno al sesamo, basterà cliccare qui e scoprirla.

Prova anche tu a preparare queste ricette con il tonno fresco!