COME TOSTARE IL RISO: svelato il trucco infallibile!

come tostare riso
(Adobestock photo)

L’ultimo ricordo che hai è un risotto non perfetto, forse non hai correttamente tostato il riso, ecco il trucco infallibile per non sbagliare.

Quante volte avete preparato il risotto ma dopo averlo assaggiato non siete soddisfatte della consistenza del riso? E’ capitato a tutte noi mamma, magari pensavamo di servire un primo piatto godurioso e impeccabile, invece non appena assaggiamo il risotto rimaniamo molto deluse. Noi di Mammeincucina vi sveliamo alcuni segreti nascosti dietro la tostatura del riso, così non percepirete più quella sensazione strana del riso. Seguite attentamente non è poi così difficile.

LEGGI ANCHE-> Perchè le PATATE SI ATTACCANO alla teglia? La risposta che non ti aspetti

COME TOSTARE IL RISO: svelato il trucco infallibile!

La fase di tostatura del riso è fondamentale per servire un risotto da leccarsi i baffi. Non è uno step difficilissimo, ma è necessario conoscere alcuni aspetti che non tutti conoscono, forse dei veri e propri trucchi e così non sbaglierete più.

come tostare riso
(Adobestock photo)

La differenza ci deve essere tra il riso tostato e riso bollito non è la stessa cosa. Quando si tosta il riso alla perfezione, il chicco deve avere una giusta consistenza, deve rimanere intatto, non si deve rompere e deve avere la giusta croccantezza.

Si parte già dalla scelta del riso, ecco quelle più indicate:

  • Carnaroli
  • Arborio
  • Roma
  • Vialone nano

Queste varietà elencate sono perfette per la tostatura e la consistenza dei chicchi si mantiene bene in cottura e anche dopo. Infatti i chicchi non si rompono e nonostante assorbono liquidi in cottura il chicco rimane compatto non si rompe o scuoce.

Con il processo della tostatura si va a creare una sorta di protezione del chicco così non si ammorbidirà troppo. Purtroppo se la tostatura non avviene in modo corretto si potrebbe avere un chicco troppo morbido e colloso e non servirete un buon risotto, ma un riso bollito.

Veniamo al nocciolo della questione, come si può tostare il riso perfettamente? Noi vi sveliamo 2 trucchi infallibili.

1-Tostatura con olio o burro Per quanto riguarda l’olio, va scelto rigorosamente extra vergine di oliva. Nella padella va messo il burro o olio e poi si aggiunge la cipolla tritata e si lascia soffriggere un pò, certo che dipende dalla ricetta che state seguendo. Poi aggiungete il riso che non va assolutamente lavato e girate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Inoltre la padella deve essere ampia perchè il riso si deve distribuisci su tutta la superficie. Il segreto sta nel girare spesso per evitare che si attacchi poi solitamente si aggiunge del vino e fate evaporare, poi man mano unite il brodo e fate cuocere a fiamma media.

LEGGI ANCHE-> PASTA GRATINATA IN BIANCO: facile goduria da preparare in 10 minuti

2-Tostatura a secco. In questo caso rispetto a quello precedente non va messo ne olio e ne burro, ma si consiglia di utilizzare una casseruola in rame o alluminio. Mettete il riso che deve sempre coprire bene tutta la superficie. La fiamma deve essere moderata e non solo girate spesso per non farà attaccare il riso al fondo della casseruola. Dopo 4-5 minuti potete sfumare con il vino e poi aggiungere il brodo e proseguite.

Non è difficile, provateci anche voi!