LA MOZZARELLA IN COTTURA VA UTILIZZATA COSI’ e i tuoi piatti saranno perfetti!

La mozzarella si utilizza spesso in cucina per preparare tantissime ricetta da quelle semplici a quelle più elaborate, scopriamo i trucchi per non sbagliare.

La mozzarella è tra i formaggi più consumati, piace a molti, non solo ai grandi, ma anche ai piccini. La ritroviamo sulle nostre tavole in modo diverso, da formaggio fresco che accompagna i contorni come carotine all’insalata, pomodori rossi, per servire una buonissima insalata caprese, ma è spesso la mozzarella è protagonista di piatti farciti, pizze, torte salate.

L’aggiunta di questo ingrediente rende davvero unico, gustoso e invitante i piatti, anche quelli più semplici. E’ necessario conoscere alcuni trucchi quando si decide di utilizzarla in cottura perchè l’errore è proprio dietro l’angolo. Scopriamo subito come utilizzare bene in cottura la mozzarella.

LEGGI ANCHE -> Ecco come devi FRIGGERE SENZA SPORCARE la cucina: basterà fare così!

LA MOZZARELLA IN COTTURA VA UTILIZZATA COSI’

Il più delle volte si decide di cucinarle la mozzarella quando non è proprio fresca, si ha da qualche giorno in frigo, oppure si cucina perchè si deve preparare un piatto che lo richiede, pensate alla pizza, alla mozzarella in carrozza o ha delle crocchette di patate.

Ecco qualche consiglio su come cucinare la mozzarella senza commettere errori.

mozzarella cucinare trucchi
(Canva photo)

Sicuramente non si deve mai generalizzare, la mozzarella può essere di latte vaccino, di bufala, piuttosto fiordilatte, quindi dipende cosa preferite per i vostri piatti o quale vi consiglia la ricetta.

Ma al di la di tutto ricordate che per servire dei piatti, torte o pizze impeccabili, la mozzarella si deve conservare in un contenitore a chiusura ermetica in frigorifero e consumata entro e non oltre 3 giorni, ma lasciarla a temperatura ambiente.

Prima di ogni utilizzo la mozzarella va fatta sgocciolare per bene, visto che contiene una certa quantità di latte che si libera in cottura. Se omettete questo step rischiate di servire un piatto molto liquido, brodoso e poco appetibile.

Immaginate alla lasagna, non è presentabile una porzione di lasagna nel piatto che libera acqua dalla mozzarella. Quindi prima di utilizzarla tagliate a fette o a dadini e la lasciate in in un colino, così perderò i liquidi. Noi vi consigliamo più il fiordilatte perchè rispetto alla mozzarella è più asciutto, il risultato sarà perfetto!

Non utilizzate la mozzarella troppo fresca per la preparazione, di torte salate, pizze, pizze ripiene e timballi. Il segreto per servire un piatto cotto con la mozzarella e mai esagerare con la quantità e i tempi di cottura. Immaginate di cuocere la pizza al forno, la mozzarella non è consigliabile metterla prima di infornarla ma a metà cottura o a cottura quasi ultimata così garantite una pizza gustosa e filante, da leccarsi i baffi, stiamo parlando della cottura nel forno di casa che è più lunga rispetto a quella cotta in pizzeria.

LEGGI ANCHE -> 4 SECONDI PIATTI FACILI PER SANTO STEFANO: buoni, semplici, a portata di mamma!

Se invece preparate la lasagna, la pasta al forno, non mettetene tanto in superficie perchè potrebbe scurirsi troppo e seccarsi e questo non renderà facile la masticazione.

Quindi prestate sempre attenzione e i vostri piatti saranno perfetti!