COME PULIRE LE CANOCCHIE in poco tempo, scopri il trucco

come pulire canocchie
(Canva photo)

Con il sugo, fritte o come sfizioso antipasto le canocchie sono tra i crostacei sempre graditi a tavola, ecco i trucchi per pulirle bene.

Ci sono alcuni trucchi e consigli che tutte noi dovremmo conoscere, così da non trovarci mai impreparate quando decidiamo di preparare qualcosa.

Alcuni molluschi, crostacei e pesci talvolta sembrano davvero difficili da pulire alla perfezione, eppure non è sempre difficile come sembra. Le canocchie ad esempio sapete come pulirle?
Oggi noi di Mammeincucina siamo qui per svelarvi il trucco facile e veloce.

LEGGI ANCHE -> COME UTILIZZARE LE BUCCE D’ARANCIA in cucina

COME PULIRE LE CANOCCHIE

Chi le chiama canocchie, chi cicale marine, per non dimenticare che a Napoli prendono il nome di “sparnocchio”, caraviedde” in Puglia, ma al di la di tutto sono dei crostacei differenti dagli scampi, gamberi e aragoste.

come pulire canocchie
(Canva photo)

Sono molto saporiti sia da gustare fritti, che come primo piatto, magari un buon piatto di spaghetti con l’aggiunta di pomodorini del piennolo. Non solo anche come antipasto si presentano bene le canocchie.

Si cucinano facilmente, ma sarebbe opportuno capire bene come pulirle in pochissimi minuti. Scopriamolo insieme.

Il segreto sta nel cucinare canocchie fresche, perchè in caso contrario perdono la loro consistenza, si disidratano e non avrete molta carne dopo averle sgusciate.

Scopriamo come pulirle a casa in poco tempo e senza alcuna difficoltà.

Un piccolo consiglio, prima dell’acquisto fate sempre un’ispezione visiva, la corazza deve essere soda al tatto e non deve presentare macchie gialle e deve essere umida.

1-LAVAGGIO. Prima di procedere la fase di cottura le canocchie si devono lavare sotto l’acqua corrente fredda. Prestate attenzione perchè la coda potrebbe pungervi visto che è spinosa.

2-COTTURA. Se vi occorre solo la polpa dalle canocchie, magari la ricetta stessa che ve lo chiede, mettetele intere in una pentola con abbondante acqua bollente, dopo pochi minuti le togliete con la schiumarola e fate scolare per bene e fate intiepidire.

Aiutatevi con delle forbici ben affilate, rimuovete le pinne, partendo dal basso, fino a salire alla testa. Rimuovete anche le chele, tagliate la corazza dorsale ed infine la coda. Poi delicatamente mantenete con la mano destra la cicala, che dovrete poggiare su un tagliere e con la mano sinistra rimuovete la corazza dorsale, così rimarrà la polpa.

LEGGI ANCHE -> COME POSIZIONARE IL CIBO IN FRIGO correttamente per garantire una buona conservazione

Se volete cuocerle intere, allora potete fare un piccolo taglio lungo il dorso, dove c’è la corazza così la polpa assorbirà il sapore del sughetto in cottura.

Dopo la pulizia le canocchie vanno conservate all’interno di un contenitore a chiusura ermetica per un giorno al massimo.

Non è difficile pulire le canocchie, privateci anche voi!