COME UTILIZZARE LE BUCCE D’ARANCIA in cucina

riutilizzare buccia arancia
(Canva photo)

Avete mai pensato di poter utilizzare le bucce d’arancia in cucina? Noi vi sveliamo alcuni trucchi che potrebbero tornarvi utili.

Le arance sono frutti tipici della stagione autunnale e invernale, protagonisti spesso a tavola, sono frutti molto salutari, ricchi in vitamina C e non solo.

In inverno ne avremmo bisogno tutti, per fare il pieno di vitamine e fortificare il sistema immunitario, così ci proteggiamo dai malanni di stagione.

Le bucce delle arance purtroppo finiscono nella pattumiera dell’umido perchè non si mangiano solitamente, ma noi vogliamo svelarvi alcuni trucchi per poterle riutilizzare in cucina, sei pronta?

LEGGI ANCHE -> PANNA MONTATA PER PANDORO: il trucco per renderla perfetta

UTILIZZA COSI’ LE BUCCE D’ARANCIA

Quando si gusta l’arancia come frutto si sbuccia e si butta la buccia in pattumiera. Stesso discorso vale quando si prepara un dolce, si può utilizzare il succo o un pò di buccia grattugiata, ma il resto va buttato.

Dovremmo evitare sprechi in cucina, infatti oggi vogliamo dirvi che potremmo riutilizzare le bucce d’arancia, scoprite in che modo.

riutilizzare buccia arancia
(Canva photo)

Innanzitutto i canditi, si possono preparare a casa senza lacuna difficoltà così non dovrete più comprarli. Potrete aggiungerli all’impasto di una torta o per decorare i piatti, ecco come procedere.

La buccia lavata dell’arancia, la tagliate in striscioline sottili e mettete in una ciotola con acqua e lasciate in ammollo per 4-5 ore così si idrata. Dopo il tempo trascorso mettete la stessa quantità di acqua e zucchero in una casseruola, non appena si raggiungere il punto di ebollizione, aggiungete le scorzette e fate cuocere per 15 minuti, scolate e lasciate asciugare su un canovaccio di cotone, poi conservatele in un barattolo di vetro a chiusura ermetica in dispensa.

Avete mai pensato al sale aromatizzato con le bucce di arancia? Un’idea geniale, dopo il sale aromatizzato con spezie, provate questo all’arancia. La buccia dell’arancia grattugiata si lascia asciugare bene si un foglio di carta del pane e poi si mette in un barattolo di vetro con il sale grosso, si mescola e l’utilizzate all’occorrenza.

Anche uno smoothie, il frullato che potete gustare in ogni momento della giornata. Mettete in un boccale di un frullatore le bucce d’arancia, aggiungete un frutti come la banana tagliata a dadini e anche una carota tagliata a rondelle. Come liquido aggiungete il succo dell’arancia e due vasetti di yogurt e frullate bene, trasferite nei bicchieri e gustate.

LEGGI ANCHE -> PASTA SFOGLIA SCADUTA? Non buttarla, scopri cosa puoi farci

Surgelare le scorze? Perchè no, mettete nel congelatore la buccia dell’arancia grattugiata direttamente nelle vaschette per ghiaccio, anche a pezzetti potete conservare le scorza. Quando vi occorre tirate dal freezer e aggiungete alla vostra preparazione.

Un’idea geniale, buccia disidrata per insaporire i piatti. Dopo aver lavato bene la buccia dell’arancia, lasciata asciugare bene, frullate così da ottenere la polvere. Conservate in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e utilizzate quando vi occorre. Se volete velocizzare potete riscaldare la buccia mettendola su una leccarda da forno ricoperta di carta forno e fate riscaldare alla temperatura di 60° per 3 ore, poi fate raffreddare bene e mettete in barattolo.

Adesso non vi resta che conservare le bucce delle arance così da evitare sprechi in cucina ed riutilizzare al meglio. 

Ricordate che quando grattugiate l’arancia, non togliete la parte bianca chiamata albedo, perchè ha una nota amara, si potrebbe percepire troppo questo sentore nella pietanza che avete preparato.