COME POSIZIONARE IL CIBO IN FRIGO correttamente per garantire una buona conservazione

posizionare cibo frigo
(Adobestock photo)

Il frigorifero è un elettrodomestico che permette la conservazione del cibo cotto e crudo a lungo, perchè garantisce un buon mantenimento delle caratteristiche organolettiche dell’alimento.

Non è importante solo rispettare i tempo di conservazione, ma anche pulire il frigo ma anche la posizione del cibo è importante. Ogni scomparto del frigo va posizionato un determinato cibo rispetto ad un altro, nulla viene messo a caso.

Scopriamo insieme come posizionare il cibo in frigo correttamente, così da garantire una buona conservazione.

LEGGI ANCHE -> CIAMBELLA ALTA E SOFFICE: TRUCCHI per prepararla alla perfezione

COME POSIZIONARE IL CIBO IN FRIGO

Per noi mamme che siamo sempre attente è importante conoscere i trucchi che possono aiutarci in cucina, non solo, anche conoscere il posizionamento corretto del cibo in frigo per non andare incontro a spiacevoli soprese.

posizionare cibo frigo
(Adobestock photo)

Si possono conservare a lungo alcuni cibi in frigo, solo se non si posizionano a caso. Non solo la collocazione nel giusto ripiano, piuttosto che cassetto, ma anche la protezione, ogni cibo va riposto in frigo o all’interno di un contenitore o protetto con un foglio di carta o altro.

Se volete che il cibo mantenga le caratteristiche organolettiche inalterate, sarà necessario seguire questi trucchi.

1-ZONA ALTA. E’ la parte del frigo dove la temperatura è meno fredda, quindi si consiglia di conservare formaggi, i salumi affettati ma sottovuoto, anche lo yogurt.

2-SPORTELLO. Non solo lo sportello, ma anche le mensole all’interno del frigorifero la temperatura è più bassa e quindi vanno bene i cibi che hanno bisogno di una leggera refrigerazione, vino, succhi di frutta, sale e burro.

3- RIPIANO MEDIO. La temperatura è di circa 4° quindi si può riporre tranquillamente le uova, i latticini, anche torte che vanno conservate in frigo, quelle che presentano una farcitura a base di creme, ricotta, panna. Inoltre anche cibi cotti come carne, pesce, paste al forno. Anche formaggi e salumi affettati aperti e non quelli sottovuoto.

4-RIPIANO BASSO. E’ la parte del frigo dove la temperatura è più bassa e quindi si possono tranquillamente conservare cibi facilmente deperibili come la carne, il pesce, il pollo tutto crudo.

5-CASSETTI. Sono collocati nella parte bassa del frigo, si può conservare senza problemi
verdure e frutta, ma non così, ricordate di metterli in sacchetti di carta così da evitare che si possa formare condensa o umidità.

CONSIGLI

Non solo la collocazione del cibo in frigo è importante, ricordate che la carne, il pesce vanno sempre conservati in contenitori a chiusura ermetica per evitare che si possano diffondere odori forti in frigo. In alternativa anche nei sacchetti per alimenti, ricordate che il pesce va pulito e consumatelo entro un giorno, altrimenti potete congelare.

LEGGI ANCHE -> Ecco 3 trucchi per far ADDENSARE UN SUGO TROPPO LIQUIDO

In questo modo si eviteranno contaminazioni, tra i diversi cibi, chiudete sempre bene i contenitori, è da evitare il contatto tra alimenti crudi e cotti. Se conservare cibo cotto, prestate attenzione, si devono raffreddare per bene per evitare che il vapore si condensi sul coperchio e ricada sul cibo.

Deve avvenire spesso un controllo periodico per evitare che possano andare a male alcuni cibi.