RETINE DELLA FRUTTA, non hai mai pensato di riutilizzarle così vero?

arance
Foto da Canva

Scopri un modo divertente e utile per regalare nuova vita alle retine della frutta, quelle che solitamente gettiamo via appena arriviamo a casa.

Plastica, plastica e ancora plastica. Ammettiamo, il nostro Pianeta è letteralmente invaso da tela inquinante materiale e, per quanto noi ci sforziamo di farne a meno e non abusarne, spesso e volentieri vi incappiamo quasi senza poter evitarlo.

Un caso emblematico potrebbe esser quello delle retine per la frutta: vero è che ci si dovrebbe sforzare nel trovare sempre frutti venduti sfusi ma a volte la scelta appare quasi obbligata.

Che cosa fare allora in un simile caso? Cerchiamo almeno di donare una nuova vita a questa retina evitandolo di finire nella pattumiera.

Idee in giro se ne trovano molto in tal senso ma noi abbiamo voluto selezionare quella più utile e divertente, la più geniale a nostro parere.

State allora a vedere.

LEGGI ANCHE –> Non buttare l’acqua delle patate! L’uso che puoi farne è geniale e ti risolverà molti problemi

Retine della frutta: ricicliamole al meglio

frutta
Foto da Canva

Si sa come spesso il mondo della bellezza e quello della cucina siano soliti incontrarsi.

Abbiamo scoperto tante ricette per maschere e impacchi che prevedono l’utilizzo di ingredienti presi da dispensa e frigorifero, come la maschera viso a base di miele, mandorle e limone, oggi però scopriamo come anche gli accessori beauty possono esser creati a partire da oggetti della nostra cucina.

Che cosa ci servirà? Un po’ di batuffoli di cotone, un vecchio calzino e la nostra retina per la frutta.

LEGGI ANCHE –> Hai del latte scaduto o in scadenza? Ecco i trucchi per evitare sprechi

Riempiamo un calzino di cotone con i batuffoli di ovatta. Quando sarà ben cicciotto inseriamolo dentro la nostra retina e chiudiamo il tutto con cura (possiamo ad esempio aiutarci con un nastro che abbellisca il tutto. Che cosa abbiamo ottenuto? Una perfetta spugna esfoliante.

La ruvidezza della rete sarà perfetta per un veloce scrub sotto la doccia, consentendoci al tempo stesso di lavarci e rilassarci.

Divertente non vi pare? Non resta allora che mettersi all’opera e provare: le retine della frutta non saranno più un inutile rifiuto.