Muffin? Ecco come li devi togliere dal forno per non farli sgonfiare

Muffin
(Adobestock photo)

Muffin super gonfi anche dopo l’uscita dal forno? Possibile se usi questo trucco!

Quanto ci piace sbirciare i dolci attraverso il vetro del forno? Eppure li vediamo spesso belli gonfi, ma quando escono puf! Si sono sgonfiati del tutto! In realtà esiste un furbo trucco per mantenerli belli cicciotti anche a cottura ultimata. Scopriamolo insieme! 

Muffin gonfissimi a cottura ultimata

Ogni giorno passano di fronte ai nostri occhi ricette di muffin davvero invitanti, il muffin si presta ad innumerevoli varianti. Ne troviamo ai frutti rossi, al cioccolato, alla crema, proteici, alla frutta dolce e perfetta per gli impasti veloci come le banane. Per ottenere però un risultato perfetto non solo al livello di cottura ma anche di lievitazione, e assicurarci quella che vediamo attraverso il forno mentre il tempo scorre, dobbiamo necessariamente fare attenzione ad un passaggio: quello dell’apertura del forno a fine cottura! 

Muffin
(Adobestock photo)

Per ottenerli impeccabili infatti è fondamentale farli uscire dal forno al momento opportuno per evitare che siano o troppo duri o, appunto, sgonfi. Scopriamo quindi come portare in tavola dei muffin, che siano dolci o salati, degni di essere chiamati così, dalla forma e consistenza perfette. 

L’impasto dei muffin, come abbiamo detto, è soggetto a moltissime varianti, ma è bene sempre servirsi di utili espedienti per una riuscita perfetta. Come prima cosa va utilizzata una farina forte, una che darà la giusta consistenza a questo dolcetto che sembra così semplice ma che nasconde molte insidie. I muffin sono particolari per il loro aspetto rustico, la spaccatura in superficie a fine cottura. La farina forte da utilizzare possiamo riconoscerla dalla percentuale di proteine presenti all’interno, dovrà essere presente per il 12 o 15% quindi tra i 12/15 g su 100 g di farina. Queste informazioni sono molto semplici da reperire, basta fare attenzione all’etichetta della stessa farina.

Inoltre, per cucinare i muffin, bisogna munirsi di teglie apposite, vanno benissimo anche i pirottini di carta, l’importante è la temperatura del forno, che deve essere almeno a 180°, i muffin devo devono cuocere per una ventina di minuti. Per la ricetta dei nostri muffin di zucca e mandorle clicca qui! 

Dopodiché, se siamo troppo impazienti, la mossa di aprire il forno durante la cottura potrebbe mettere a rischio la riuscita finale dei nostri dolcetti. Non dovete essere assolutamente impazienti. Il trucco, per mantenere i muffin gonfi e perfetti, come li abbiamo visti attraverso la porta del forno durante la cottura, bisogna, a fine cottura, lasciarli dentro la teglia e tenere il vetro del forno socchiuso per almeno cinque minuti. 

Ricetta muffin
Foto da pinterest

Cosa fa sgonfiare infatti i muffin? Lo sbalzo termico. Inoltre utilizzare una farina forte vi aiuterà di molto, a renderli anche un pochino croccanti, se così li preferite potete abbinare e aggiungere in superficie prima di infornare delle mandorle tritate, ma anche delle noci, del crumble di cereali misti. Possibile anche creare delle mini cheesecake di muffin ponendo sul fondo uno strato di biscotti sbriciolati con burro fuso come base. Quindi diremo che le idee per realizzare degli sfiziosi muffin non mancano, ora non avete più scuse, potete prepararli, belli gonfi, grazie al trucco dell’apertura della porta del forno a fine cottura, basterà socchiuderla per cinque minuti e vostri muffin manterranno un aspetto gonfio e impeccabile.