La torta è pronta? Scoprilo grazie a questi trucchi!

La torta è pronta?
(Unsplash photo)

Quando non siamo sicure della riuscita perfetta della nostra torta come si fa? Semplice, si ricorre ad abili trucchetti. 

La torta è davvero pronta da sfornare? Ci sono dei dettagli che ci possono aiutare a capirlo? Ebbene sì, ed oggi li scopriremo insieme!

Sforniamo o no?

Preparare dolci di ogni tipo, torte, sa di famiglia! Soprattutto ora, quando il tempo in casa è maggiore, maggiore è la voglia di dedicarsi alla preparazione di prelibati manicaretti. Basta avere a portata di mano utili espedienti per essere certe del risultato perfetto. Ogni qual volta ci cimentiamo con impegno e passione nella preparazione di una torta, o comunque di un prodotto da forno, l’attesa è spesso un momento frustrante. Saremo in grado di riconoscere l’istante preciso in cui è ora di sfornare?

torta
(Unsplash photo)

Esiste la torta perfetta, quella che non deve essere ne troppo cotta ne troppo ne poco cotta, risultati? O troppo dura o esageratamente gommosa. Se non avete grande dimestichezza con la preparazione di dolci e affini questo articolo vi sarà certamente di aiuto. Vi basterà mettere in pratica questi trucchi e riuscirete senz’altro senza troppe difficoltà. Dobbiamo quindi capire quando è giunto il momento di tirarla fuori dal forno per garantire, fin dal primo morso, morbidezza e ricchezza di sapori. 

Un rapido controllo al colore

A meno che la torta sia al cioccolato, di una torta con base di farina bianca, è possibile riconoscere la cottura ultimata anche in base al colore che acquisterà via via. La sua doratura, la tonalità marrone aranciata sui bordi diversamente dalla parte centrale e superiore può fornirci un’indicazione in particolare: la quantità di zucchero che abbiamo aggiunto. Più zucchero sarà presente all’interno e più il colore risulterà scuro e intenso. 

torta
(pexels photo)

Il consiglio è quindi quello di sbirciare dal vetro del forno e verificare il colore. Più zucchero ci sarà più la torta sarà scura a cottura ultimata. Regolatevi sempre con i tempi della ricetta che avete scelto di preparare e un occhio in più al colore! Anche per le torte al cioccolato noterete un colore più intenso su bordi e parte superiore, fateci caso! 

Cake tester!

Cos’è il cake tester? Si mangia? Ma no! Va a sostituire il nostro comune stuzzicadenti. Ormai ce ne sono di deliziosi, impreziositi da formine di ogni tipo, dai cuori ai muffin. Fanno lo stesso lavoro dello stuzzicadenti, possiamo controllare con essi la cottura della torta.

torta semplice con 2 mele
(Adobestock photo)

Una volta infilato, se rimosso risulterà rivestito da briciole, rimasugli di ripieno, di torta, allora sarà il caso di attendere ancora un pochino prima di sfornare. Questo è uno dei trucchi intramontabili ai quali non potete rinunciare. Se il cake tester o lo stuzzicadenti torneranno completamente asciutti e pulito è tempo di sfornare!

Occhio ai bordi!

I bordi sono la parte che cuoce per prima, l’interno della torta per ultimo. Quando il dolce inizia cuocersi sui bordi si forma una sorta di crosticina sempre più evidente. Prima di tirare fuori la torta dal forno bisogna accertarsi che il centro sia davvero cotto, quindi non lasciatevi ingannare dai bordi marroncino!

Una torta morbida si fa solo con i trucchi della nonna!
(Adobestock photo)

Infine è possibile pigiare con un dito il centro della torta se la superficie si risolleverà dopo aver premuto, il dolce sarà perfettamente pronto.