Non buttare gli scarti dei carciofi: il trucco per riutilizzarli in cucina

Febbraio 25, 2021Virgilia Panariello
carciofi

Se cucinate i carciofi, non buttate gli scarti così da evitare sprechi. Scoprite il trucco per riutilizzarli per preparare sfiziosi piatti.

In cucina è importante evitare sprechi, se si può perchè non riutilizzare scarti o bucce di verdure, frutta e ortaggi? Dopo aver visto come riutilizzare gli scarti degli agrumi, noi di Mammeincucina, vi diamo qualche piccolo consiglio su come riutilizzare gli scarti dei carciofi. I carciofi sono un ortaggio tipico della stagione invernale, spesso presente sulle nostre tavole. Non solo è molto versatile ma apporta tantissimi benefici grazie alle sue proprietà, un vero e proprio toccasana, ha un’azione diuretica e disintossicante.  Cerchiamo di capire come utilizzare al meglio gli scarti dei carciofi, così da evitare sprechi.

Non buttare gli scarti dei carciofi: ecco come riutilizzarli in cucina

In inverno si sa che i carciofi sono spesso protagonisti sulle nostre tavole, grazie alla loro versatilità. Per molte mamme la pulizia di questo ortaggio è un vero e proprio dramma, ma noi vi diamo qualche suggerimento a riguardo.

carciofi duri
Foto da Pixabay

Dopo aver pulito i carciofi vi ritrovate sicuramente sul piano da lavoro gli scarti dell’ortaggio, ma non buttate via, perchè potete utilizzarli per la preparazione di qualche pietanza, scopriamo quale. Un piccolo consiglio scegliete sempre carciofi di prima qualità, al tatto devono essere sodi e compatti. Gli scarti sono i gambi e le foglie che prima di essere riutilizzati dovete lavarli bene. Eliminate bene lo strato esterno del gambo e poi dalle foglie tagliate le spine, se sono presenti.

Ecco il trucco per riutilizzare gli scarti dei carciofi.

  1. Pasta con carciofi. Basta mettere in padella un filo di olio evo, l’aglio e i gambi a pezzetti unite il sale e peperoncino e fate cuocere a fiamma bassa per 15 minuti. Nel frattempo cuocete la pasta e poi scolatela, mantecate con il condimento e servite con abbondante formaggio grattugiato e noce moscata.
  2. Gambi in pastella. Li sbollentate in una pentola con acqua e poi li scolate bene, asciugate con della carta assorbente. Preparate una pastella, ecco come prepararla alla perfezione. Immergete i gambi nella pastella e friggete in una pentola con abbondante olio caldo.
  3. Brodo. Un’ottima idea, basta preparare un buon soffritto e unite gli scarti dei carciofi e poi unite qualche altra verdura o ortaggio che gradite e il brodo è pronto! Con questo brodo potete anche insaporire un bel risotto.
  4. Mousse. Perfetta da spalmare su fette di pane o crostini. Sbollentate i gambi e le foglie esterne dei carciofi, poi mettete in un boccale con un pò di brodo vegetale, un pò di panna  e frullate, condite con un pò di sale e pepe. Gustate questa mousse quando volete.

Da questo momento in poi evitate sprechi e riutilizzate così gli scarti dei carciofi!

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post