Il nostro consiglio è quello di acquistare, se possibile, degli infusi biologici, basterà poi riempire un pentolino d’acqua, farla scaldare e non bollire e lasciare agire all’interno la bustina di tisana. È buona norma consumarla al mattino presto se si soffre di un gonfiore che spesso e volentieri ci accompagna per tutta la giornata, oppure, all’occorrenza, dopo pasti sostanziosi a scopo digestivo. Individuato l’ingrediente che fa apposta per noi, a determinare la scelta sarà anche il gusto personale.

  • Il tarassaco è un’erba dalle grandissime proprietà diuretiche e digestive. Sia le foglie che le radici sono ricchissime di potassio. È una tisana che aiuta a drenare tutti liquidi in eccesso e quindi utilissima per purificare le urine, e contrastare la fastidiosa ritenzione idrica. In genere resta in infusione per una decina di minuti, aggiungendo del finocchio o del cumino abbiniamo una funzione anche sgonfiante.
  • In poche conoscono le proprietà digestive dell’anice. La presenza dell’anetolo, il principio attivo, rappresenta un utile espediente per contrastare il gonfiore addominale e ripristinare la flora intestinale.
  • La menta è molto indicata poiché stimola le ghiandole salivari e la produzione di bile, facilitando così il processo di digestione. Anche all’estero viene usata moltissimo e la si trova nei supermercati con il nome di pepper mint.
  • La liquirizia poi è famosa per le sue proprietà calmanti e antinfiammatorie. Viene suggerita nei casi di congestionamento, stimola anche il nostro sistema immunitario, ha un’infusione breve, di circa tre minuti.
  • Abbiamo poi la tisana al finocchio che si aggiudica il primato tra i metodi naturali digestive, depurative, e antinfiammatori. Riesce a ridurre le contrazioni addominali e quindi la formazione di gas.
  • Colpite da uno stato di nausea possiamo assolutamente utilizzare la tisana allo zenzero. Lo zenzero e ricco di benefici e rappresenta un rimedio naturale per eccellenza. Contrasta la digestione lenta e sgonfia la pancia, è consigliato acquistarlo fresco, tagliarne una porzione, eliminando solo la parte esterna ed immergere Lo zenzero direttamente in acqua lasciando sobbollire per una decina di minuti. Da scoprire subito la nostra tisana speciale fatta in casa!
zenzero e limone con miele
Foto da pixabay

In casi ostinati di gonfiore, nausea, o disturbi elencati precedentemente vi raccomandiamo di contattare nell’immediato un medico, solo lui potrà dirvi la giusta cura da intraprendere.