Come cucinare l’hamburger: ecco gli errori più comuni che tutti facciamo spesso

Aprile 19, 2021Cristina Biondi
hamburger errori

Anche se può sembrare scontato quando cuciniamo un hamburger dobbiamo porre attenzione a non commettere alcuni banali errori: ecco quelli più comuni che tutti facciamo spesso.

Quando decidiamo di preparare un hamburger pur sembrando un pasto veloce e facile dobbiamo assolutamente assicurarci di non commettere alcuni banali errori di preparazione che comprometterebbero l’intera ricetta. 

Dal pane più adatto al tipo di carne utilizzata e non meno importante alla sua cottura. Sono tanti i fattori che contribuiscono alla riuscita di un hamburger. Non di meno la scelta delle salse, la quantità e di eventuali altri ingredienti che decidiamo di mettere all’interno, come formaggio, bacon, insalata, pomodori e via dicendo. 

Tutto deve essere calibrato per non creare un hamburger sbilanciato, con la carne asciutta e stoppacciosa, o al contrario troppo cruda, ma nemmeno eccessivamente saporito e salato o al contrario insipido. Ecco gli errori da evitare e che invece quasi tutti noi molto spesso commettiamo. 

Ecco gli errori da evitare quando prepariamo un hamburger

hamburger errori
Fonte: Canva

Preparare un ottimo panino è una valida alternativa a un pranzo o una cena completi. Si tratta di un pasto più veloce, che non a caso vendono nei fast food, perché in un colpo solo hai praticamente pranzato o cenato. 

E se possiamo prepararci i panini di ogni genere, pensiamo a quello con il lampredotto, uno street food tipico toscano, o alle versioni vegane come quello a base di quinoa e lenticchie e maionese veg, l’hamburger di carne probabilmente resta sempre il più desiderato. 

Scopriamo allora quali sono gli errori più comuni da evitare quando decidiamo di prepararlo. 

1) Scelta del panino sbagliato. Non tutti i tipi di pane sono adatti agli hamburger. E se da un lato possiamo realizzare i panini in casa dovremo porre attenzione a scegliere la ricetta giusta, qui puoi trovare quella dei Burger Buns. Il sapore del panino da hamburger dovrà essere leggermente dolciastro e con i semini di sesamo sopra, una vera delizia. Se però pensate di non aver tempo per prepararli a mano assicuratevi di comprarli dal vostro panettiere di fiducia prima di ricorrere all’alternativa di quelli confezionati del supermercato che sono decisamente meno buoni e molto più industriali. 

2) Scelta de macinato sbagliato. E ora parliamo della carne. Innanzitutto occhio alla qualità. Una carne di basso livello comporterà anche un hamburger mediocre. Rifornitevi dal vostro macellaio di fiducia e assicuratevi che il macinato sia composto per il 70-80% da carne magra e dal restante 20-30% da grasso. Questo infatti servirà a mantenere la carne morbida durante la cottura. Eliminiamo nervetti e filamenti fastidiosi ma non togliamo completamente tutto il grasso pena un hamburger asciutto, stoppaccioso e duro.

3) Pressare eccessivamente. Se lo preparerete in casa da soli non fate l’errore di pressarlo in maniera esagerata. Questo perché la carne resterà dura a fine cottura. Mentre invece lasciandola meno compatta la carne risulterà più morbida, i succhi si espanderanno nella carne donandolo un effetto molto più gustoso al palato. Per modellarlo vi basteranno le vostre mani e lasciate perdere le presse. 

4) Cottura a fuoco alto. Altro madornale errore è cuocere l’hamburger a fiamma alta. La cottura ideale è lenta e a fuoco basso. La carne dovrà essere messa giù quando la padella o la piastra è molto calda ma poi dovrà andare lentamente. Altrimenti si cuocerà all’esterno e resterà cruda dentro. Andrà inoltre girate di tanto in tanto così da non farla bruciare all’esterno. Inoltre il consiglio è di non pressarla o bucherellarla altrimenti usciranno fuori tutti i succhi e l’hamburger diventerà inevitabilmente secco. 

5) Cuocerlo poco. Un altro errore che molti fanno è lasciare l’hambruger mezzo crudo. Ora non stiamo parlando di una fiorentina che praticamente si mangia quasi cruda ma di un hamburger. Essendo fatto di carne macinata che si deteriora più velocemente rispetto alla carne tagliata dovremo avere l’accortezza di cuocerla così da eliminare eventuali batteri. Inoltre, pensiamo a un hamburger che goccia sangue. Questo andrebbe a sporcare il pane. Insomma, non proprio un’ immagine invitante. Il cuore dell’hamburger dovrà raggiungere almeno i 65-70°C per essere sicuri che sia cotto.  

hamburger errori
Fonte: Canva

6) Mettere il sale all’inizio. Un altro errore è mettere il sale subito questo non farà altro che seccarla. Il sale va messo solo alla fine così non asciugherà i liquidi. 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post