Ricettacolo di germi e batteri: fai tornare il tuo tappeto peloso al suo splendore ✨ eviterai di finire in ospedale

Il tuo tappeto peloso non ha intenzione di pulirsi? Ci sono alcuni metodi infallibili che lo faranno tornare come nuovo.

Quando si ha intenzione di creare uno spazio confortevole e caldo, la prima cosa che si pensa di aggiungere a una stanza è un bel tappeto peloso, soprattutto se si ha un parquet.

pulizia tappeto peloso
Mammeincucina photo

Del resto, questa tappeto ci regala tutta la morbidezza e il colore di cui abbiamo bisogno, soprattutto quando ci si sveglia la mattina e si scende dal letto. Non c’è niente di meglio, specialmente durante un inverno lungo e rigido!

Come pulire un tappeto peloso

Sappiamo bene che i tappeti pelosi sono belli e confortevoli al tatto, ma purtroppo possono essere molto difficili da pulire.

tappeto peloso
Canva photo

Ma non c’è da preoccuparsi: è possibile effettuare una pulizia super efficace. Infatti, qui di seguito troverete i migliori modi per farlo.

Aspirazione

Gli esperti non consigliano di passare l’aspirapolvere sul tappeto peloso. Piuttosto il suggerimento è quello di capovolgerlo per pulire solo il lato non peloso. Il problema principale è che la maggior parte di questi tappeti non può essere aspirata senza danneggiarli. Infatti spesso richiedono un lavaggio professionale che li immerga e li sciacqui a fondo in un modo che non è possibile fare a casa. Invece di passare l’aspirapolvere potete portare il vostro tappeto all’aperto e usate un soffiatore, che vi aiuterà a eliminare lo sporco e i detriti senza danneggiarlo.

Pulizia a vapore

I tappeti possono essere lavati a vapore, tuttavia, è importante prestare attenzione al materiale di cui è fatto, in modo che non venga danneggiato durante il processo di vaporizzazione. In linea di massima, le fibre naturali come la lana, il cotone e la seta devono essere lavate, mentre le fibre sintetiche quali acrilico e poliestere possono essere pulite a vapore.

Si tratta di un metodo molto popolare, soprattutto se il tappeto è sporco e macchiato. Gli esperti suggeriscono di passare prima l’aspirapolvere sul tappeto, ma di procedere con cautela utilizzando per esempio il soffiatore suggerito in precedenza per rimuovere i detriti prima di iniziare la sessione di vaporizzazione. Infine lasciatelo asciugare all’aria aperta.

Bagno con shampoo secco

Se volete pulire in profondità il vostro tappeto, potete optare per un bagno di shampoo secco. Questo metodo è perfetto se volete pulirlo ed eliminare i cattivi odori, soprattutto se avete degli animali domestici. Infatti, secondo gli esperti, l’uso dello shampoo secco può liberare i tappeti da batteri, polvere e forfora. Basta utilizzare un po’ di shampoo secco e poi spazzolare. In questo modo tira su ogni tipo di sporcizia profonda all’interno del tappeto. Per ottenere il massimo da questo metodo particolare, il consiglio è quello di tenere lo shampoo secco sul tappeto per almeno 30 minuti prima di passare l’aspirapolvere.

Pulizia per macchie

Come abbiamo imparato, purtroppo le macchie ostinate possono riapparire, quindi è fondamentale imparare le tecniche di pulizia dei tappeti più corrette. Si è scoperto che ci sono molti modi per tenere a bada le macchie, anche non convenzionali.

Non è necessario pulire tutto il tappeto in questo caso. Meglio utilizzare uno straccio in microfibra bianco o di colore neutro, in modo da evitare che la macchia dello straccio possa scolorire il tappeto, e di tamponarlo fino a raccogliere tutto il liquido (in caso di una bevanda rovesciata). Quindi, procedi con un detergente delicato come il sapone per piatti e tampona la macchia finché non scompare. Per la pulizia puoi usare una miscela di aceto e acqua.