Eh no, non tutto il pane 🍞 è uguale: questo è quello che devi utilizzare per fare i passatelli 👩🏼‍🍳

Conosci il segreto per dei buoni passatelli? Sta proprio nella scelta del pane giusto ed oggi ti spiegheremo come muoverti per non sbagliare.

I passatelli sono un tipo di pasta casareccio che per via della loro semplicità rientrano tra le preparazioni più amate. Presenti in tavola ogni qual volta si desidera far festa o celebrare dei momenti importanti in famiglia, rappresentano la convivialità che, unita al calore della famiglia, rende la loro degustazione ancor più piacevole.

pane per passatelli
(mammeinucucina.it photo)

Trattandosi di una ricetta della tradizione, le ricette che li contengono ovviamente si sprecano e si differenziano in base alla regione di provenienza e al gusto di chi li prepara. Ci sono però dei particolari che non possono mancare mai nella preparazione dei passateli tradizionali. E una tra queste, forse la più importante, riguarda la scelta del pane.

Se si parte da quello sbagliato, si corre infatti il rischio di non raggiungere il risultato desiderato. Motivo per cui, si rivela indispensabile conoscere le regole per la scelta del pane ideale per i passatelli. Regole che non sono affatto difficili e che ti sveleremo in modo da consentirti di ottenere il meglio dalla tua ricetta.

Come scegliere il pane giusto per i passatelli

Se anche tu sei un’amante dei passatelli in brodo, ti sarà sicuramente capitato di cimentarti nella loro preparazione. Dopotutto si tratta di una ricetta semplice e che per questo invoglia sempre tutti a fare almeno un tentativo.

passatelli
(adobe stock photo)

Purtroppo, sebbene sia davvero così, a volte i risultati possono non essere tra i migliori. Il problema, però, non sta tanto nell’esecuzione quanto nella scelta casuale del pane che, invece, andrebbe ricercato con maggior attenzione. Per dei buoni passatelli, infatti, non basta usare un qualsiasi tipo di pane. Sebbene sia vero che questo genere di pasta sia nato come anti spreco e quindi a base degli ingredienti che si avevano in casa, ad oggi le cose stanno in modo diverso.

Non tutti i pani che acquistiamo sono simili a quelli di un tempo. E ciò fa si che alcuni si rivelino poco adatti alla realizzazione dei passatelli. È quindi importante tenere a mente che per dei buoni passatelli è necessario usare sempre e solo pane comune. Uno di quelli che non abbia grassi all’interno, che non contenga aromi e che sia a base di sola acqua, farina e lievito.

In questo modo, il pane raffermo sarà comunque friabile, facile da tritare e con una grana fine che è quella che servirà per la realizzazione dei passatelli. La presenza di grassi, infatti, renderebbe la stessa più appiccicosa portando ad un primo piatto diverso dall’originale.

Per andare sul sicuro potresti optare per il preparare il tuo pane da sola e con gli ingredienti giusti. In alternativa potrai invece affidarti al tuo panettiere di fiducia, chiedendo direttamente del pane semplice e possibilmente realizzato al momento. Anche quelli preconfezionati (che si trovano spesso al supermercato e a volte persino in alcune panetterie) si rivelano infatti poco idonei. E questo perché pieni di additivi ed altre sostanze che vanno a modificare la struttura del pane.

Come vedi, la regola per dei buoni passatelli è davvero semplice da mettere in atto. Ciò che conta è partire da un buon pane e dar vita alla ricetta che più ami e che senti tua. Così facendo avrai la certezza di non sbagliare.