Allerta RASSF: richiamato curry in polvere per presenza di Salmonella

Richiamo curry in polvere per rischio microbiologico, presenza di salmonella, allerta RASSF, ecco il marchio e il lotto di produzione coinvolto.

Sul portale del Ministero della Salute si evince che è stato richiamato un prodotto molto utilizzato in cucina non solo per la preparazione di primi piatti, ma anche secondi, contorni è sempre presente in dispensa.

richiamo curry
(Canva photo)

Cerchiamo di capire quale marchio è coinvolto così da poter controllare in dispensa e accertarsi che non l’abbiamo.

Richiamo curry in polvere per presenza di Salmonella

Sul portale del Ministero della Salute in data 9 agosto 2022 si evince la pubblicazione dell’allerta, anche se la data effettiva di controlli risale al 27 luglio corrente anno. Vediamo in dettaglio quale marchio e lotto di produzione coinvolto.

richiamo curry
(salute.gov.it)

Il nome del marchio del curry in polvere è TRS. La denominazione di vendita esatta è Hot Madras Curry Powder (Curry in polvere hot).

Il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è TRS Wholesale Ltd / Vibrant Food BV.

Il marchio di identificazione dello stabilimento non è citato.  Invece la sede dello stabilimento è EastEnd, in Kenrick Way a West Bromwich B7 14 EA.

Il numero del lotto di produzione fa riferimento alla data di scadenza o termine minimo di conservazione è il 30-06-2023.

L’unità di vendita è rappresentata dalla confezione di 20 x 100 grammi.

Come riportato nel documento, il motivo del richiamo è un rischio microbiologico, presenza di salmonella nel curry. Non prodotto non deve essere assolutamente consumato. Se si ha in dispensa è preferibile consegnarlo al punto vendita più vicino. Infatti tutti i punti vendita dovranno rimuovere dagli scaffali il prodotto e rimuoverlo dalla vendita.

Il rischio microbiologico per presenza di salmonella è molto serio, non tutti sanno cosa potrebbe accadere al nostro organismo. La salmonella è un batterio che può essere trasmesso all’uomo attraverso il cibo.

Purtroppo se si ingerisce cibo contaminato da salmonella colpisce direttamente l’apparato gastrointestinale. Va contattato il medico nel momento in cui sopraggiungono questi sintomi: vomito, diarrea, nausee, dolore addominale con crampi. Purtroppo i soggetti immunodepressi, bambini e anziani se entrano a contatto con la salmonella possono avere la peggio. Quindi per essere sicure su cosa portare in tavola consultare spesso il portale del Ministero della Salute è importante.