Acqua minerale naturale: richiamo per rischio microbiologico, ecco il marchio e il lotto di produzione

Richiamato dell’acqua minerale naturale oligominerale per rischio microbiologico, ecco il marchio e il lotto di produzione coinvolto.

Come riportato sul sito del Ministero della Salute, il richiamo dell’acqua minerale naturale è avvenuto da parte degli operatori del settore alimentare. Si tratta di una persona fisica o giuridica responsabile di garantire il rispetto delle disposizioni della legislazione alimentare nell’impresa alimentare posta sotto il suo controllo.

Acqua richiamo
(Canva photo)

Questa volta il motivo del richiamo è per rischio microbiologico, ossia sono state ritrovate tracce di un batterio specifico per questo motivo si è deciso di richiamare il prodotto. Scopriamo subito il marchio e il lotto o i lotti di produzione dell’acqua minerale naturale oligominerale, così possiamo capire se è tra i marchi che abbiamo in casa o che consumiamo abitualmente.

Acqua minerale naturale oligominerale: richiamo per Staphylococcus aureus

Consultando il portale del Ministero della Salute si può leggere la pubblicazione del richiamo alimentare da parte degli operatori del settore alimentare in data 2 agosto 2022, di acqua minerale naturale.

richiamo acqua
(salute.gov.it)

Il motivo del richiamo è per rischio microbiologico, per la presenza di Staphylococcus aureus, cerchiamo di capire qualcosa in più a riguardo. Ormai in tanti prediligono l’acqua in bottiglia rispetto a quella del rubinetto, quindi a questo punto non resta che capire se il marchio coinvolto è quello che abitualmente usi!

Sono diversi i lotti di acqua minerale richiamati. Il nome del marchio è Fonte Valle Reale. La denominazione di vendita è  Acqua Minerale Naturale Oligominerale 1,5 lt. Il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: Gran Guizza Spa. Il marchio di identificazione dello stabilimento è Gran Guizza Spa. La sede dello stabilimento è Località Valle Reale sulla S.S. 17 a Popoli (Pescara).

I lotti di produzione interessati sono 10LB2202A e 08LB2208A, il prodotto è venduto in confezioni PET x 6 bottiglie da 1,5 Lt. La data di scadenza o termine minimo di conservazione è 20/01/2024 e 26/01/2024.

Il motivo del richiamo riportato sul portale del Ministero è per rischio microbiologico per Staphylococcus Aureus. Il consiglio è di non consumare il prodotto se già presente in casa, ma consegnarlo subito nel punto vendita più vicino. Anche se non si ha in possesso lo scontrino, si può richiedere il rimborso.

 

richiamo acqua
(salute.gov.it)

È giusto che il consumatore sappia cosa causa la contaminazione dell’acqua da Staphylococcus aureus. Si tratta innanzitutto di un batterio patogeni che causare diversi problemi come nausea, vomito, che possono insorgere dalle 2 alle 8 ore dopo aver mangiato il cibo contaminato.

Ci possono essere casi in cui si manifesta la diarrea, dolori addominali, mal di testa e febbre. Se si presentano questi sintomi sarà necessario contattare subito il medico.