Come preparare le conserve in tutta sicurezza a prova di botulino

Se vuoi preparare le conserve in tutta sicurezza, ecco cosa (non) devi fare e così potrai scongiurare il botulino.

Nonostante si possono comprare al supermercato le conserve di verdure, in mote preferiscono prepararle a casa, è importante  prestare attenzione. Se il tutto avviene in un certo modo, si possono consumare in tutta sicurezza, scongiurando il botulino.

conserve botulino
(Canva photo)

Purtroppo a causa del botulino in Italia sono state colpite dalla grave intossicazione. Per questo motivo oggi, vogliamo darti qualche piccolo consiglio su come preparare in tutta sicurezza le conserve fatte in casa. Consultando il portale dell’Istituto Superiore di Sanità possiamo avere più informazioni a riguardo. Scopriamo quindi come preparare le conserve in sicurezza.

Botulino e conserve: tutto quello che c’è da sapere

Come anticipato, si verificano spesso intossicazioni da botulino, questo comporta gravi problemi di salute come la paralisi progressiva dei muscoli. Purtroppo l’intossicazione da botulismo è trasmesso principalmente per via alimentare, gli alimenti maggiormente a rischio sono le conserve fatte in casa.

conserve botulino
(Canva photo)

Oggi ti lasciamo qualche dritta su come scongiurare il botulino, preparando in casa delle conserve perfette, in termini di sicurezza. Quando si cimenta nella preparazione delle conserve, quello che non va mai omesso è la sterilizzazione dei barattoli, solo così si potrà garantire una corretta conservazione del cibo.

Il cibo da conservare viene scottato solitamente in una soluzione di acqua e aceto. In questo modo l’ambiente è particolarmente acido, così non si creeranno condizioni favorevoli alla crescita del Clostridium botulinum.

Non basta questo è importante comunque garantire l’igiene della persona, lavando le mani in modo accurato non solo quando si starnutisce, ma anche quando si manipolano alimenti diversi, utensili o superfici. Ricorda che garantire la massima igiene in cucina è importante.

Inoltre i barattoli o i vasetti vanno sterilizzati, anche i coperchi, guarnizioni, poi si devono asciugare correttamente, ecco come farlo senza sbagliare. Solo dopo tutto ciò potrai preparare la conserva, cercando di scegliere gli alimenti, preferibilmente di stagione, che non solo sono più economici, ma anche più nutrienti e meno trattati. Non solo devono essere maturi al punto giusto.

Dopo aver scelto il tipo di conserva, che possa essere sott’olio, sott’aceto o la passata di pomodori o pelati in barattolo, è importante procedere alla bollitura del vasetto già riempito e chiuso, così da creare il vuoto, Quando si riempie il barattolo, lasciamo un paio di centimetri di spazio tra il prodotto e il coperchio, l’olio o l’aceto devo coprire l’alimento.

Cosa devi sempre fare?

Dopo aver preparato la conserva, deve essere conservata correttamente, in un ambiente fresco, lontano da fonti di calore e luce diretta. Segna su un etichetta adesiva la data di preparazione e applica al barattolo.

conserve botulino
(Canva photo)

Prima di consumare la conserva, sarebbe necessario, fare un’ispezione visiva, per vedere se ci fosse, la perdita del vuoto, non solo se i tappi o le capsule metalliche appaiono incurvati verso l’alto, se si preme si sente il classico “click clack”, i contenitori non sono più sottovuoto, si potrebbero essere sviluppati i microrganismi e la produzione di gas. Non solo, dopo l’apertura non si deve percepire nessun odore sgradevole e coloro non uniforme!

Consigli

Dopo l’apertura del barattolo, si deve conservare in frigo e consumare in pochissimi giorni. Se dopo aver mangiato si percepisce bocca asciutta, nausea, problemi della motilità oculare, visione doppia contattare subito il medico!