Occhio ai crampi al pollice: potrebbero indicare la presenza di una malattia grave

I crampi al pollice potrebbero essere il sintomo precoce di una malattia molto grave. Ecco quale.

Non molto tempo fa, si iniziò a parlare del caso di una 39enne inglese che all’improvviso scoprì di avere una malattia molto seria, che all’inizio, come unico sintomo, le aveva portato dei crampi al pollice.

crampi al pollice malattia
Canva Photo

Ovviamente specifichiamo che questi possono essere tantissime le cause di questo lieve disturbo, quindi se lo hai presentato ultimamente non allarmarti subito.

Nel caso della 39enne, ad esempio, i semplicissimi crampi al pollice divennero ben presto qualcosa di più serio: perse l’uso dell’intero braccio e da lì si comprese che era affetta da una malattia. Ecco di cosa si tratta.

I crampi al pollice possono indicare la presenza di questa malattia

I crampi al pollice, come abbiamo anticipato, possono essere il primissimo sintomo della malattia dei motoneuroni (anzi delle malattie, perché in realtà costituiscono un insieme di patologie).

crampi al pollice malattia
Canva Photo

Di cosa si tratta? Di un insieme di condizioni neurologiche carattere degenerativo progressivo che colpiscono appunto i motoneuroni (o neuroni motori).

Questi ultimi hanno origine nell’encefalo, oppure nel midollo spinale e sono cellule nervose. Con la loro rete di assoni controllano tutti i muscoli volontari, le ghiandole, il cuore e i muscoli lisci.

Esistono due categorie di motoneuroni: quelli superiori (chiamati anche primi, perché è da loro che partono i segnali nervosi) e quelli inferiori (chiamati anche secondi, perché sono i centri di reazione e consegna dei segnali nervosi che provengono da quelli superiori).

Quando entrambi lavorano bene, non abbiamo alcun problema, quando invece questo non accade, è possibile contrarre alcune delle malattie del motoneurone. Tra queste ricordiamo:

  • sclerosi laterale amiotrofica, la SLA (la più comune)
  • sclerosi laterale primaria, la SLP
  • atrofia muscolare progressiva, l’AMP
  • paralisi bulbare progressiva, la PBP
  • paralisi pseudobulbare
  • atrofia muscolare spinale, o SMA

Sappiamo che queste malattie sono degenerative, quindi i loro sintomi all’inizio sono lievi, per poi diventare man mano più gravi. Per questo non sono curabili, ma esistono comunque terapie che agiscono sui sintomi e che riescono quantomeno ad alleviarli.

Dobbiamo anche specificare che ogni tipo di malattia del motoneurone ha tempi e modalità di evoluzione della sintomatologia molto diversi tra loro. 

Ovviamente i crampi al pollice sono solo uno dei tantissimi sintomi precoci di questa malattia, ma questi variano anche a seconda della patologia specifica.

I sintomi possono essere tantissimi e molto vari, tra cui senso di debolezza, difficoltà a mantenere la testa alta, la postura eretta, a masticare e deglutire, a camminare, tremori alle braccia e tanti altri.

Se poi sei una donna di almeno 50 anni e sei solita russare la notte, sappi che c’è qualcosa di molto rischioso che devi sapere.

In ogni caso, specifichiamo che non bisogna mai autodiagnosticarsi qualcosa, ma che bisogna comunque consultare un medico in presenza di qualsiasi sintomo.