Spaghetti alla puttanesca da vero chef: segreti ed errori che devi conoscere

Gli spaghetti alla puttanesca è un primo piatto tipico della tradizione culinaria napoletana, ma basta poco per prepararla alla perfezione, ecco come.

Non si riesce proprio a rinunciare al primo piatto, mette sempre d’accordo tutti a tavola. Oggi vogliamo darti qualche piccolo consiglio su come preparare gli spaghetti alla puttanesca da vero chef. Basta poco per rendere più squisito anche un semplicissimo piatto.

Spaghetti alla puttanesca
(Canva photo)

La pasta alla puttanesca è un piatto partenopeo che orami è diffuso in tantissimi altri paesi. Si prepara in pochissimi minuti e con semplicissimi ingredienti soprattutto economici. Se vuoi prepararlo alla perfezione ecco i segreti e gli errori da conoscere.

Spaghetti alla puttanesca: segreti ed errori che nessuno ti mai svelato

Visto che la pasta alla puttanesca è tra i primi piatti che mette d’accordo tutti, si prepara facilmente e con pochissimi ingredienti è opportuno conoscere trucchi ed eventuali errori da evitare.

Spaghetti alla puttanesca
(Canva photo)

Si tratta di un primo piatto che si può preparare anche per ospiti improvvisi visto che gli ingredienti li avrai sicuramente in frigo e dispensa. La pasta alla puttanesca ha un sapore unico e un gusto avvolgente, ecco come prepararla da vero chef!

Partiamo dagli ingredienti, è necessario puntare sulla buona qualità della pasta, solo così il successo è garantito. Potresti provare per la pasta trafilata al bronzo. I pomodori sono preferibili quelli pelati San Marzano, le olive nere di Gaeta, capperi sotto sale, olio extra vergine di oliva, peperoncino fresco e prezzemolo.

Secondo la tradizione il formato di pasta deve essere lungo, gli spaghetti sono ideali! Non è però un errore optare per le penne o linguine! Il segreto per un risultato perfetto è non far asciugare troppo il sughetto, deve restare umido.

Il trucco sta nel preparare il sughetto in padella mentre l’acqua arriva ad ebollizione. Metti l’olio extra vergine di oliva, aglio e lascia rosolare, poi unisci sia i peperoncini, olive denocciolate, capperi ben dissalati, altrimenti la pasta risulterà troppo salata. L’errore da non fare è mettere i pomodori pelati interi, assolutamente no! Dovrai tagliarli un po’.

Non far cuocere a fiamma alta, si rischia di far asciugare troppo il sughetto, purtroppo rovineresti tutto. Cuoci a fiamma media, gira di tanto in tanto, aggiungi poi il prezzemolo, il tempo richiesto di cottura non dovrebbe superare 6 minuti. Non appena gli spaghetti saranno pronti, la cottura dovrà essere al dente, scola, ma non fare l’errore di buttare via l’acqua di cottura della pasta! Non buttare mai l’acqua della pasta nel lavandino!

Versa gli spaghetti nella padella e termina per pochissimi minuti la cottura, aggiungi adesso l’acqua di cottura, fai amalgamare il tutto, fino a quando non noterai che la pasta risulti cremosa e avvolgente. Non resta adesso che servire il primo piatto da chef!