Pasta alla Norma come vuole la tradizione: consigli e trucchi da non perdere

La pasta alla Norma si prepara a casa facilmente, ma solo con alcuni trucchi sarà perfetta come vuole la tradizione.

La pasta alla Norma è un piatto tipico della tradizione siciliana, molto conosciuto e apprezzato da molte persone, tutti ne vanno ghiotti. Si tratta di una ricetta semplice e facile da preparare a casa, che non richiede molto tempo, ma non è sempre facile.

Pasta alla Norma trucchi
(Adobe Stock photo)

Come tutte le preparazioni è opportuno conoscere dei trucchi, seguire consigli così da non sbagliare e servire un piatto poco appetibile che lasci delusi tutti a tavola. La pasta alla Norma è un piatto che piace a molti, se vuoi prepararlo alla perfezione come un vero chef, devi conoscere i trucchi per servirla perfetta.

Pasta alla Norma: i trucchi da non perderti

Secondo la leggenda la pasta alla Norma è un piatto catanese che ha origine nel 1900. Il nome è stato dal commediografo siciliano Nino Martoglio, assaggiò per la prima volta la pasta con melanzane e ricotta e rimase esterrefatto, esclamò queste parole “E’ una Norma!”. Il commediografo paragonò questo piatto ad una famosissima opera di Vincenzo Bellini, la Norma.

Pasta alla Norma trucchi
(Canva photo)

Da quella volta, la pasta con melanzane e ricotta prende il nome di pasta alla Norma. Un primo piatto davvero gustoso e saporitissimo, che si serve con della ricotta di pecora salata grattugiata, una vera delizia. Solo conoscendo alcuni semplici trucchi potrai servirla perfetta e invitante, tutti ne andranno ghiotti.

Sicuramente il primo consiglio è preparare questo primo piatto durante la stagionalità delle melanzane, quindi in estate, è davvero importante prediligere le melanzane di stagione. Quindi se si vuole apprezzarne il sapore deciso delle melanzane, rispettare madre natura è importante.

Non basta questo, la melanzana deve essere intatto, polpa soda e senza macchie o ammaccature, inoltre la buccia non va rimossa. Il trucco per non percepire l’amaro è importante mettere sotto sale le melanzane, dopo averle tagliate metterle in uno scolapasta e distribuire il sale grosso. Solo dopo una mezz’ora circa, si può procedere alla preparazione della pasta.

Le melanzane poi verranno fritte in olio bollente, (non perderti il trucco per friggere e non sporcare la cucina), ma sarà necessario lavarle sotto acqua corrente per rimuovere il sale, tamponare e poi friggerle in abbondante olio, occhio a non farle bruciare. Inoltre le melanzane si mettono da parte su un piatto con carta assorbente da cucina, si lascia asciugare l’olio in eccesso e non si devono aggiungere al sughetto di pomodoro, ma si aggiunge alla pasta prima di servire.

Il sughetto di pomodoro è preferibile prepararloo con i pomodori freschi tondi da sugo, si devono cuocere in padella con olio, aglio, basilico e sale. Il sughetto deve cuocere per venti minuti, poi si fa cuocere la pasta, optare per una di qualità. Scolarla al dente e trasferire poi nella padella con il sugo, mantecare un pò. Servire nei piatti, adagiare le melanzane e dare il tocco finale con la ricotta di pecora salata grattugiata.

Pochissimi e semplicissimi trucchi per un primo piatto perfetto!