Il trucco per sciogliere il cioccolato a bagnomaria senza farlo bruciare

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria è spesso una delle operazioni da fare nella preparazione dei dolci: ecco il trucco per non farlo bruciare.

Quando dobbiamo preparare un dolce a base di cioccolato spesso una delle operazioni che la ricetta richiede è quella di scioglierlo. Uno dei metodi più utilizzati, nonostante non sia l’unico, è quello di fonderlo a bagnomaria. 

Probabilmente si tratta di uno dei metodi più tradizionali e che utilizzavano anche le nostre nonne prima dell’avvento ad esempio del forno a microonde. Ma molto spesso capita di commettere delle sviste e di far bruciare il cioccolato. 

sciogliere cioccolato bagnomaria senza bruciare
Canva photo

Scopriamo allora il trucco per sciogliere il cioccolato a bagnomaria senza farlo bruciare e poterlo utilizzare nelle nostre più svariate ricette. Ecco il segreto.

Ecco come sciogliere il cioccolato a bagnomaria senza farlo bruciare

Per tutti gli appassionati di cioccolato o per chi semplicemente vuole realizzare una torta al cioccolato uno dei metodi più classici per scioglierlo è sicuramente quello di farlo fondere a bagnomaria.

sciogliere cioccolato bagnomaria senza bruciare
Canva photo

Può capitare però, presi dalla fretta o se non conosciamo la procedura, di far bruciare il cioccolato. Un altro inconveniente è poi quello farlo con i grumi. Il cioccolato fuso invece per essere perfetto dovrà essere liscio e vellutato.

Richiesto in molte preparazioni di torte, muffin o sciolto sopra un gelato, il cioccolato fuso è apparentemente facile da realizzare anche se nasconde alcune insidie, infatti, è molto semplice rovinarlo se ad esempio viene a contatto con l’acqua o se si scioglie a temperature troppo elevate.

Quando dobbiamo infatti sciogliere il cioccolato a bagnomaria uno degli accorgimenti è proprio quello di non metterlo mai e poi mai a diretto contatto con la fonte di calore. Si dovrà posizionare una pentola con due o tre dita d’acqua sul fornello e adagiarci sopra, ma senza toccare l’acqua, un altro recipiente resistente al calore dove dentro metteremo il cioccolato.

Il cioccolato in questo modo non farà altro che sciogliersi con il vapore sprigionato dall’acqua calda e non sarà mai a contatto con la fonte di calore. Tale metodo serve infatti a non far bruciare il cioccolato.

LEGGI ANCHE –> Crostata che si rompe in cottura: ecco il trucco infallibile da conoscere 

A proposito di temperature, inoltre, dobbiamo sapere che il cioccolato non va assolutamente sciolto ad alte temperature. L’ideale sarebbe misurarla con un termometro da cucina e non farla salire oltre i 50°C.

Ma arriviamo al trucco che ci permetterà di far sciogliere il cioccolato a bagnomaria senza farlo bruciare. Il segreto per fondere perfettamente il cioccolato è di spezzettarlo finemente.

Così facendo infatti il cioccolato si scioglierà molto prima e non si brucerà. Un buon metodo per farlo è o utilizzare un coltello dalla lama liscia o altrimenti dopo averlo ridotto in pezzi piccoli è passarlo nel mixer per qualche secondo così da renderlo  il più fine possibile.

LEGGI ANCHE –> Come rimediare ad una torta senza lievito: ecco i trucchi

Grazie a questo piccolo accorgimento potremo sciogliere a bagnomaria e in modo ottimale il nostro cioccolato senza farlo bruciare.