PLUMCAKE SALATO PERFETTO: i trucchi che non puoi perderti

Non hai bel ricordo dell’ultimo plumcake salato che hai servito perchè era poco soffice e non lievitato correttamente. Scopri come prepararlo alla perfezione.

Il plumcake salato è sempre ben gradito, si può servire a cena per accompagnare secondi e contorni quindi come sostituto del pane. Inoltre si può servire a fette accompagnando taglieri di salumi e formaggi, magari se decidete di aprire le danze a tavola con un antipasto.

Per rendere l’antipasto ancora più gustoso e scenografico basterà tagliare il plumcake a fette e disporlo a raggiera su un piatto o alzatina. Se volete servire un plumcake salato perfetto non dovrete fare altro che seguire i nostri consigli.

LEGGI ANCHE -> CONTORNI NATALIZI SEMPLICI: 4 ricette da preparare in padella

PLUMCAKE SALATO PERFETTO ecco come!

In cucina c’è sempre da imparare, astuzie, segreti e trucchi che possono facilitarci il lavoro e quindi servire pietanze perfette. Siete pronte per questo nuovo trucco?

PLUMCAKE SALATO TRUCCHI
(Canva photo)

Il primo errore è servire un plumcake duro quindi con i nostri segreti potrete preparare un plumcake morbido, già al primo morso. Ci sono degli ingredienti che non possono mancare nella preparazione del plumcake salato perchè lo rendono davvero soffice e si garantirà una morbidezza a lungo.

Lo yogurt, il latte o la ricotta sono davvero indispensabili per poter servire un plumcake perfetto, morbido anche per più giorni. Il segreto sta anche nell’aggiungere della fecola di patate, un pò come si fa nei dolci e così l’impasto sarà morbido e perfetto.

Sicuramente tra gli ingredienti base non possono mancare la farina, lo yogurt, le uova, l’olio di semi, il lievito istantaneo per torte salate, il sale fino, il pepe nero e il formaggio grattugiato. Questi sono gli ingredienti base a cui vanno aggiunti eventuali salumi, formaggi, salumi o verdure dipende da quello che decidete di preparare.

Per una preparazione perfetta, procedete così. In una ciotola mettete le uova a temperatura ambiente così si lavoreranno meglio, poi unite subito la farina ed eventuale fecola o frumina. Il trucco sta nell’aggiungere la farina un pò alla volta così si incorporerà per bene, inoltre si preferisce il setaccio, proseguite con lo yogurt, il lievito, l’olio e solo quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo, aggiungete i restanti ingredienti.

Il setaccio della farina ed eventuale fecola è indispensabile per evitare la formazione di grumi che potrebbe rendere poco perfetto l’impasto e rovinare tutto.

LEGGI ANCHE -> COME FODERARE LO STAMPO PER TORTE: i consigli di Benedetta Rossi

Ricordate di seguire sempre la ricetta di partenza, rispettando anche la dimensione dello stampo per plumcake, se è troppo piccolo potrebbe fuoriuscire l’impasto in cottura, dovrete occupare solo i 3/4 dello stampo. Lo stampo deve essere ben oleato o imburrato e fate cuocere in forno caldo, modalità statica, alla temperatura di 180 C° per 35/40 minuti, ma dopo averlo sfornato spegnete e fate riposare e raffreddare e poi successivamente togliete dallo stampo e tagliate a fette e servite.

Un ultimo consiglio, se decidete di farcirlo con verdure o formaggi in particolari quelli freschi fateli asciugare per bene, perchè se rilasceranno molta acqua umidiranno l’impasto.

Dopo la preparazione il plumcake salato si può conservare correttamente all’interno di un contenitore a chiusura ermetica in frigo per 3 o 4 giorni, però prima di servirlo vi consigliamo di riscaldarlo un pò.

Provateci anche voi!