La PASTA viene sempre troppo SALATA? Scopri l’ERRORE da non commettere con il sale

sale acqua pasta
Canva photo

Se quando cuoci la pasta viene sempre troppo salata significa che stai commettendo un errore con il sale: scopri quando va messo. 

Alzi la mano chi pensa di saper cucinare perfettamente un piatto di pasta. Probabilmente tutti lo faranno perché per noi italiani è un qualcosa di innato che abbiamo sempre visto fare in famiglia.

E se tutti pensano di essere convinti di farlo nella maniera corretta forse non sanno che esistono piccoli accorgimenti per eseguire tale operazione, all’apparenza semplice, al meglio.

Uno degli inconvenienti che possono capitare più di frequente è quello di cucinare la pasta troppo salata. Ma qual è l’errore principale che si commette in questo caso? Scopriamo cosa non fare con il sale e a che punto della preparazione va messo.

LEGGI ANCHE –> Ecco l’ERRORE che tutti noi commettiamo quando cuociamo la PASTA: buttarla appena bolle l’acqua

Se commetti questo errore la pasta sarà troppo salata

sale pasta
Canva photo

Per quanto possa sembrare un’operazione del tutto banale cuocere un piatto di pasta a regola d’arte non è poi così tanto scontato come spesso si pensa. Piccole regole e accorgimenti che molti italiani, per quanto convinti di saperlo fare bene, ignorano.

Se avete notato che la vostra pasta viene sempre salata, probabilmente state commettendo un errore o forse più di uno. Oltre al fatto di mettere troppo sale, che è la prima cosa che dovrete controllare, c’è anche un altro accorgimento da seguire ovvero quello di non mettere il sale troppo presto. 

Tanti infatti commettono lo sbaglio di salare l’acqua prima di accendere il fuoco. In questo modo oltre che rallentare il processo visto che il punto di ebollizione dell’acqua salata è leggermente più alto dell’acqua normale determinerà anche un gusto più salato della nostra pasta.

Mettere infatti il sale nell’acqua troppo presto prima che l’acqua abbia iniziato a bollire e dunque evaporare determinerà che l’acqua rimasta sarà più salata di quanto pronosticato. Il momento migliore dunque per mettere il sale nella pasta è dunque dopo che l’acqua avrà iniziato a bollire altrimenti va bene anche a metà cottura della pasta ma mai alla fine. In questo modo le proporzioni di acqua e sale dosate all’inizio saranno rispettate.

Non dimentichiamo poi che la giusta quantità di sale, stando a quanto sostengono chef e produttori di pasta, è di 10 grammi per ogni litro di acqua e 100 grammi di pasta secca. Possiamo usare il sale grosso che è più indicato in genere stando attenti che si sia sciolto del tutto al momento di scolare la pasta.

LEGGI ANCHE –> Pasta perfetta? Ecco gli errori che non possiamo proprio commettere

Sconsigliato è infatti mettere il sale all’ultimo minuto anche per questo motivo, perché rischierà di non svolgere al meglio la sua funzione e di non salare a sufficienza la pasta.

E dopo aver controllato minuziosamente tutti questi passaggi dobbiamo anche tenere a mente il condimento. Se abbiamo preparato un sugo sciapo o al contrario molto salato la colpa non sarà da attribuire agli errori in cottura della pasta, quanto più alla preparazione del condimento errata.