Ecco tutti gli ERRORI da non commettere quando si preparano i GHIACCIOLI fatti in casa

ghiaccioli
Canva photo

Quando prepariamo i ghiaccioli fatti in casa dobbiamo evitare di incorrere in alcuni errori di preparazione: ecco quelli da non commettere per un risultato eccellente.

Cosa c’è di più rinfrescante di un ghiacciolo in estate? Con l’arrivo della stagione calda torna anche la voglia di consumare cibi freschi e leggeri e i ghiaccioli da questo punto di vista sono ideali: acqua, frutta e zucchero, ed il gioco è fatto.

Si consumano infatti in questo periodo dell’anno proprio per rinfrescarsi dal clima torrido. Spesso però anziché acquistarli già pronti vogliamo dilettarci in cucina e prepararli da soli. Anche se può sembrare semplice occorre invece stare attenti a non commettere alcuni banali errori che ne comprometterebbero il risultato dei nostri ghiaccioli. Vediamo qui sotto quali.

LEGGI ANCHE –> PESCE alla GRIGLIA: ecco tutti gli ERRORI da evitare per un risultato ottimale

Ecco gli errori da non commettere con i ghiaccioli fatti in casa

fragole zucchero
Canva photo

Con l’arrivo del caldo torna anche l’esigenza di modificare la dieta a seconda delle alte temperature. Piatti freschi, cibi senza cottura e al posto dei classici dolci tornano immancabili gelati, sorbetti e ghiaccioli. Meglio ancora se preparati in casa. Nello specifico parlando di ghiaccioli per quanto possano sembrare semplici da realizzare spesso ci imbattiamo in alcuni errori di preparazione.

Sbagliare le quantità di zucchero o della frutta alle volte può essere un errore irreparabile che rischia di compromettere la nostra preparazione. Altre volte invece sbagliamo a conservarli. Scopriamo quali sono gli errori più comuni da non commettere quando si preparano i ghiaccioli fatti in casa. 

LEGGI ANCHE –> Tutti gli ERRORI da non commettere con il COCOMERO: dal non saperlo scegliere al conservarlo male

1) Mettere troppo o poco zucchero. Sbagliare le dosi dello zucchero è uno dei pricnipali errori che si commettono preparando i ghiaccioli. Se ne mettiamo poco i ghiaccioli diventano poco appetitosi infatti lo zucchero conferisce al ghiacciolo la giusta consistenza. Al contrario se aggiungiamo troppo zucchero il ghiacciolo si scioglierà subito, specie se abbiamo utilizzato una frutta particolarmente zuccherina. Da tenere a mente quindi che le giuste proporzioni sono 1 litro d’acqua per 250 grammi di zucchero, 450 grammi di frutta e 1 cucchiaio di succo di limone.

2) Non usare il colino. Setacciare la frutta è fondamentale per la buona riuscita dei nostri ghiaccioli. Dopo averla frullata dovremo passare la purea con un colino a maglie strette così da renderla lucida e sottile. Questo passaggio diventa fondamentale se abbiamo frullato la frutta con i semini o con la buccia.

3) Mettere lo zucchero senza scioglierlo. Un altro errore imperdonabile è aggiungere lo zucchero direttamente dentro al frullatore insieme alla frutta. Meglio prima scioglierlo in acqua sul fuoco e prima che inizi a caramellare toglierlo quindi lasciarlo raffreddare.

4) Non controllare il bastoncino. Di tanto in tanto è bene controllare il bastoncino dopo aver messo i ghiaccioli nel freezer. Questo ci aiuterà a non farlo spostare. Nei ghiaccioli fatti in casa uno degli errori che infatti capita più spesso è proprio questo. Ovvero di avere ghiaccioli con il bastoncino che tende a spostarsi e non fissati bene.

5) Non attendere che si solidifichino. Se prepariamo i ghiaccioli all’ultimo minuto commettiamo l’errore di consumarli senza che si siano perfettamente solidificati. Una volta preparati dovremo attendere circa 5-6 ore prima di servirli.

6) Tenerli troppo a lungo nel freezer. Se prepariamo i ghiaccioli poi non dovremo lasciar passare troppo tempo dal loro consumo. Una o due settimane al massimo questo perché lo zucchero dopo molto tempo in freezer diventa liquido e si separa dal resto del composto.

7) Cattiva conservazione. Se prepariamo i ghiaccioli utilizzando stampini aperti dovremo ricordarci di chiudere con della carta forno la parte che resta a contatto con l’esterno, questo per evitare che prendano gli odori degli altri cibi in freezer.