PESCE alla GRIGLIA: ecco tutti gli ERRORI da evitare per un risultato ottimale

PESCE ALLA GRIGLIA
Canva photo

È tempo di cene all’aperto e le grigliate sono un must di stagione: scopriamo tutti gli errori da evitare con il pesce alla griglia per un risultato ottimale.

Con l’arrivo della bella stagione torna anche la voglia di organizzare cene all’aperto e in compagnia. Uno dei must di stagione sono sicuramente le grigliate. Carne, pesce, verdure, e chi più ne ha più ne metta, trasformano sempre una serata in una festa, regalando tanto buon umore.

Cosa c’è di meglio infatti, nelle calde serate estive, che riunirsi a casa di qualche amico e consumare una gustosa grigliata? In questo caso però abbiamo scelto di occuparci di quella di pesce. In particolare siamo andati alla scoperta di tutti gli errori da evitare quando si prepara il pesce alla griglia. 

LEGGI ANCHE –> Il pesce grigliato è crudo o troppo secco? Ecco i trucchi infallibili per cucinarlo

Ecco gli errori da evitare con il pesce alla griglia

salmone griglia
Canva photo

È tempo di grigliate e cene fuori in giardino o in terrazzo. Ma come si fa a cucinare dell’ottimo pesce alla griglia se non lo abbiamo mai fatto? Di sicuro dobbiamo conoscere alcuni accorgimenti così da ottenere un risultato ottimale.

Ad esempio sapere che alcune varietà di pesce ben si prestano ad essere grigliate meglio di tante altre. Tonno, pesce spada e salmone hanno la consistenza più simile alla carne e quindi sono ideali per cotture alla griglia a patto di farli alti almeno 3 centimetri. Inoltre, proprio come la carne non dobbiamo esagerare con i tempi di cottura altrimenti rischiamo di cuocere un pesce duro e stoppaccioso.

E ora vi sveleremo tutti gli errori da non commettere quando si prepara il pesce alla griglia. 

1) Aggiungere il sale durante la cottura. Uno degli errori che molti commettono è salare il pesce mentre cuoce. In questo modo non faremo che seccare le sue carni. Meglio allora occuparci di una marinatura prima di metterlo sul barbeque.

2) Non ungere il pesce o la griglia. Altro errore da non fare è non mettere un po’ d’olio sul pesce prima di cuocerlo, questo lo aiuterà durante la cottura a non asciugarsi. Specie se il pesce non è molto grasso di suo, come il salmone ad esempio.

3) Condire troppo il pesce. Se da un lato il pesce o la griglia devono essere unti prima di cuocerlo, dall’altro non dobbiamo esagerare con i condimenti. Ottimo è realizzare una marinatura così da bilanciare la parte grassa e quella acida prima di immergere il pesce, in maniera da valutare le quantità. Non dimentichiamo anche di mettere gli aromi che conferiranno un sapore molto più buono al pesce.

4) Dimenticare di controllare il pesce. Un altro errore comune è dimenticarsi di controllare spesso il pesce durante la sua cottura sulla griglia. In questo modo finiremo per cuocerlo troppo e farlo seccare. Se non bruciarlo nella peggiore delle ipotesi.

5) Usare braci eccessivamente calde. Questo accorgimento è valido specialmente in caso di pesce grossi. Cuocendoli vicino alle braci roventi non faremo altro che bruciarli all’esterno e lasciarli crudi all’interno. I pesci di tagli più grossi hanno infatti bisogno di cotture più lente affinché siano più buoni.

LEGGI ANCHE –> PULIRE LA GRIGLIA DEL BARBECUE: con questi espedienti lo farai a costo zero e in poco tempo

6) Servire il pesce alla griglia con il contorno sbagliato. Sembra una banalità ma non lo è affatto. Infatti il pesce grigliato deve essere servito con il contorno giusto: in questo caso meglio di tutto si sposano le verdure alla griglia: dalle zucchine, ai peperoni, passando per i pomodori.