PIROFILE IN VETRO SPORCHE: i TRUCCHI per pulirle senza rovinarle

Pirofila vetro
(Adobestock photo)

Le pirofile in vetro sono indispensabili in cucina, ma se sono molto sporche, ecco i trucchi per pulirle velocemente e senza fatica.

Tutte noi mamme abbiamo in cucina delle pirofile in vetro, alleate per la preparazione di piatti da cuocere in forno o per conservare del cibo in frigo. Sono belle a vedersi ma difficile da pulire soprattutto quando c’è delo sporco ostinato. Alzi la mano chi non si è ritrovata con una pirofila in vetro con grasso e macchie di bruciato. Ma non preoccupatevi che noi di Mammeincucina abbiamo sempre le soluzioni veloci e senza farvi stressare troppo, ma con risultati sorprendenti.

LEGGI ANCHE->Residui di impasto negli stampi e formine per torte? Ecco i trucchi infallibili per rimuoverli

Pirofile in vetro sporche: i trucchi per pulirle in poco tempo

Le pirofile in vetro sono molto delicate, non solo fragili, ma si devono pulire in un certo modo per evitare che si possano graffiare. Sicuramente se si utilizzano accessori e prodotti aggressivi potrebbero graffiare il vetro, ma lo sporco andrà via senza problemi.

Pirofila vetro
(Adobestock photo)

Ma non volete questo, la soluzione ideale è sgrassare le pirofile in vetro in poco tempo senza rovinarle. Ecco come procedere.

1-Non lavare subito. In caso di sporco ostinato, sarebbe consigliabile mettere dell’acqua nella pirofila non appena sarà tiepida. Eviterete lo sbalzo termico tra caldo e freddo. Lasciatela così per qualche ora. In questo modo l’azione dell’acqua farà disincrostare lo sporco in pochissimo tempo e faciliterà la pulizia.

2-Sciacquare. Lavare sotto acqua corrente la pirofila e con uno spazzolino dalle setole morbide rimuovete lo sporco, magari dopo con della carta assorbente togliete tutto.

3- Miscela di acqua e bicarbonato o aceto. Distribuite nella pirofila acqua calda e bicarbonato, dovrete coprire bene tutto lo sporco, dopo un’ora togliete il tutto e lavate con il normale detersivo per piatti. Aiutatevi con una spugna morbida e non abrasiva che potrebbe graffiare il vetro. Se volete potete sostituire il bicarbonato all’aceto di vino bianco.

4-Sciacquare sotto acqua corrente calda. Dopo aver lavato e sgrassato per bene dovrete essere sicuri di aver rimosso ogni traccia di detersivo. Procedere ad asciugare bene con un panno morbido da cucina.

Ma se avete cucinato del pesce o qualcosa a base di uova sarebbe opportuno rimuovere ogni traccia di odore forte. Si sa che le uova e il pesce lasciano odori persistenti anche dopo il lavaggio. Dopo aver lavato bene la pirofila di vetro, tagliate a fette il limone e strofinate all’interno come se fosse una spugna. In alternativa potete distribuire il succo di limone nell’acqua con il detergente per stoviglie.

LEGGI ANCHE->Rimedio salva mamma: come eliminare i cattivi odori in cucina

Se avete la fortuna di avere la lavastoviglie, comunque la pirofila non va messa direttamente nell’elettrodomestico, ma trattata prima. Dopo avere rimosso i residui di cibo lasciate in ammollo con acqua calda, spazzolate un pò e mettete in lavastoviglie, ma un piccolo trucco vi sarà di aiuto. Nella vaschetta del detersivo mettete un pò di bicarbonato e il succo di limone oltre al detersivo per lavastoviglie, dopo il lavaggio la pirofila di vetro sarà perfetta e splendente.

Provate anche voi e le pirofile in vetro saranno sempre come nuove!