COME CONGELARE I PISELLI FRESCHI e gustarli tutto l’anno, basta poco!

piselli
(Freepik photo)

I piselli freschi si possono congelare così da poterli utilizzare durante l’anno per le diverse preparazioni, scopriamo come procedere.

Quando si segue un’alimentazione sana ed equilibrata non possono mancare, frutta, verdura, ortaggi e legumi a tavola. Si sa che è importante variare e non solo il nostro organismo ha bisogno di tutto. Tra i legumi che spesso si utilizzano per preparare non solo primi piatti, ma anche secondi e contorni sono i piselli. 

I piselli solitamente si acquistano freschi e poi si preparano, ma c’è chi preferisce invece acquistarli surgelati o in barattolo perchè si velocizza il tempo di preparazione. Ma noi di Mammeincucina vogliamo darvi qualche piccolo consiglio su come conservare i piselli freschi e utilizzarli all’occorrenza. La tecnica migliore per la conservazione è congelare ma come cotti o crudi? Ecco la risposta al vostro dubbio.

Piselli freschi: congelare cotti o crudi?

I piselli sono legumi molto versatili in cucina, non solo si possono servire in tanti modi, ma si prestano anche a cotture diverse. Inoltre sono molto conosciuti e apprezzati, grazie alle innumerevoli proprietà nutritive. In questi piccoli legumi sono contenuti vitamine, amminoacidi e sali minerali, indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo.

LEGGI ANCHE->Mai più FIORI DI ZUCCA APPASSITI: con il TRUCCO DELLA NONNA gli allunghiamo la vita

sgranare piselli
(Pixabay photo)

Il vantaggio di questi legumi è il basso apporto calorico, quindi se state seguendo una dieta vanno benissimo, certo che da soli non bastano è necessario integrarli in un regime alimentare sano ed equilibrato. Il momento migliore per acquistare i piselli è tra maggio e giugno, vediamo insieme come congelare i piselli crudi, ecco gli step da seguire.

-Sgranare i piselli. Quando acquistate i piselli scegliete quelli dal baccello di medie dimensioni e non troppo grandi, perchè possono risultare troppo duri. Prendete un baccello alla volta e staccate la parte superiore, con le dita tirate delicatamente verso la punta, aprite con le dita il baccello e poi togliete i piselli dall’interno. Mettete man mano i piselli in una ciotola e proseguite fino a terminare il tutto.

-Lavare. Sotto acqua corrente lavate i piselli e li lasciate scolare in uno scolapasta.

-Sbollentare. Trasferite in una pentola con acqua leggermente salata e calda, sbollentateli e dopo circa 5 minuti, li scolate e per bloccarne la cottura vi consigliamo di metterli sotto il getto di acqua fredda.

-Raffreddare. Adagiate su un canovaccio di cotone i piselli, così si raffredderanno bene e si asciugheranno.

-Conservare. Solo quando saranno freddi i piselli potete conservarli in un sacchetto per alimenti, distanziateli e metteteli su un vassoio e congelateli. In questo modo non ammassandosi scongelerete solo quello che vi occorre.

LEGGI ANCHE-> Scopri come preparare una pasta e piselli cremosa, a questo trucco non ci avevi ancora pensato

C’è una tecnica alternativa dopo aver fatto raffreddare i piselli li trasferite in barattoli di vetro sterilizzati correttamente e li coprite con acqua e bicarbonato. In linea generale per ogni litro di acqua occorre circa un cucchiaino scarso di bicarbonato. Mettete i barattoli in una pentola con acqua e li sterilizzate per un’oretta, certo che il tempo dipende dalla grandezza dei vasetti. Tra un barattolo e un latro mettete dei canovacci di cotone per evitare che si possano rompere in seguito agli urti. Toglieteli dall’acqua e fate raffreddare capovolgendoli su un canovaccio di cotone, in questo modo si andrà a creare il sottovuoto.

I piselli vanno congelati cotti e poi quando vi occorrono non li scongelate, ma li utilizzate direttamente così.