CONSERVARE IL PREZZEMOLO: ecco come farlo nel modo corretto

prezzemolo fresco
(Pixabay photo)

Se utilizzate spesso il prezzemolo in cucina e non avete la pianta in casa, ecco i trucchi infallibili per conservare il prezzemolo a lungo.

Il prezzemolo insieme al basilico e al sedano sono indispensabili per insaporire pietanze fredde e calde. Si sa che in cucina non possono mancare spezie ed erbe aromatiche ma non sempre si hanno a disposizioni fresche, visto che dopo l’acquisto non si possono tenere in frigo per diversi giorni. Come si può servire il pollo prezzemolato, insalata di polpo o bruschette, un piatto di spaghetti con vongole e cozze, se non avete una pianta in casa di prezzemolo allora noi vi diamo qualche piccolo consiglio per avere sempre disponibile il prezzemolo. 

Conservare il prezzemolo a lungo: ecco come fare

Il prezzemolo è un’erba aromatica indispensabile per la preparazione di diverse ricette, ma dopo averlo acquistato potete tenerlo in frigo per pochissimi giorni, ma con queste piccole astuzie riuscite a conservarlo per un tempo più lungo. Quindi scoprite subito come conservarlo alla perfezione.

prezzemolo sott'olio
(Canva photo)

Innanzitutto va fatta una premessa, la scelta della materia prima di qualità è alla base per garantire una corretta conservazione. Se avete la pianta in casa il problema non sussiste visto che potete staccare le foglie fresche ogni volte che ne avete bisogno.

LEGGI ANCHE->Avete mai provato a coltivare questa pianta in vaso? Noi vi diamo i consigli

Allora torniamo a noi ecco come conservare il prezzemolo per un tempo lungo.

-In frigo. Come anticipato non potete tenerlo per più di 2-3 giorni. Se avete la fortuna di avere l’orto in casa potete staccare il prezzemolo, mettete in una ciotola con il bicarbonato e dopo averle lasciate in ammollo per qualche minuto le lavate per bene e asciugate con un canovaccio di cotone e tenetele in una ciotola con acqua e poi riponete in frigo.

-Sott’olio. Dopo la cernita delle foglie, eliminate assolutamente quelle macchiate e ” mosce” poi le lavate sotto acqua corrente fredda, asciugatele e mettetele su un canovaccio di cotone. Sterilizzate i barattoli in cui dovrete conservarle. Distribuite le foglie di prezzemolo e l’aglio a pezzetti o intero e coprite con olio extra vergine di oliva. Per evitare che rimanga aria tra le foglie è necessario fare una certa pressione con una forchetta. Non arrivate ai bordi, coprite le foglie di olio e chiudete con il tappo il barattolo e lasciatelo riposare. Conservare in dispensa ma una volta aperto trasferite il barattolo in frigo.

LEGGI ANCHE->Se vuoi conservare bene e a lungo le conserve casalinghe devi fare questo

-Congelare. Anche nel banco surgelati del supermercato si trova il prezzemolo congelato. Ma potete farlo voi a casa tranquillamente. Dopo la cernita del prezzemolo, lavatelo per bene e asciugatelo, trasferitelo in un sacchetto di plastica per alimenti, senza ammassarlo, deve essere ben steso e  mettetelo su un vassoio e trasferite in freezer per un’ora circa. Trascorso il tempo lo riprendete e e lo sbriciolate e poi trasferitelo in contenitori del ghiaccio o barattoli più piccoli. Quando vi occorrerà l’avrete sempre disponibile.

-Essiccare. Dopo aver lavato e asciugato il prezzemolo, rimuovete il gambo e mettete su un vassoio con carta da forno e lasciatelo alla luce diretta del sole. Quando si sbriciolerà toccandolo trasferitelo in un contenitore a chiusura ermetica pulito e collocatelo in dispensa.