Come fare la crocchetta impeccabile: quali patate usare e come friggerla alla perfezione

crocchetta di patate impeccabile
Adobe Stock

Ti sei mai chiesta come fare una crocchetta di patate impeccabile? Ecco tutti i trucchi per prepararla alla perfezione, da quali patate usare a come friggerla. 

A metà fra un contorno e un gustoso finger food, le crocchette di patate sono un classico della cucina italiana, specie del sud Italia, che tanto piacciono ai bambini.

Anche se può sembrare piuttosto facile prepararle, spesso capita di sbagliare alcuni passaggi e ritrovarci con delle crocchette troppo morbide che si spappolano durante la fase di frittura. Un altro dei problemi che può facilmente capitare è quello di avere delle crocchette non cotte all’interno e bruciate esternamente.

Scopriamo allora quali sono i passaggi per preparare la crocchetta impeccabile che farà felice tutta la famiglia.

I trucchi per preparare una crocchetta perfetta

crocchetta di patate impeccabile
Adobe Stock

Partiamo dalla scelta delle patate. Un’operazione estremamente importante per la riuscita della nostra ricetta. Non tutte le patate sono uguali infatti, e qui, non vogliamo starvi ad elencare tutte le tipologie che esistono, ma vogliamo indicarvi quelle che dovrete utilizzare.

Per fare una crocchetta impeccabile sarà importante scegliere quelle a pasta bianca. Ricche di amido, e con la polpa farinosa che tende a sfaldarsi in cottura, sono quelle più adatte per preparare gnocchi, purè, sformati e naturalmente le crocchette. In generale queste patate sono ideali per i composti morbidi a base di patate.

Importante sarà non utilizzare un frullatore o un minipimer perché le lame potrebbero renderle appiccicose, ma uno schiacciapatate o una forchetta.

Un altro accorgimento importante è preparare le crocchette tutte uguali, stessa forma e stesse dimensioni. Questo non soltanto per un fattore estetico, quanto più perché durante la fase di frittura sarà molto più semplice cuocerle uniformemente.

Un altro dei segreti per rendere una crocchetta impeccabile è la tripla panatura: farina, uova e pangratto che dovrà essere grattugiato grosso e comunque mai troppo fine. Grazie a questo trucco eviterete che le vostre crocchette si spappolino durante la fase di frittura.

Altro importante trucco è la temperatura dell’olio. Premesso che il meglio è quello di arachidi perché ha un punto di fumo più alto, la temperatura dell’olio dovrà essere sui 180°C.

Se non avete un termometro da cucina regolatevi quando l’olio inizia a fare le bollicine. A quel punto inserite le crocchette ma non tutte insieme. Solo 3 o 4 alla volta, anche a seconda della padella che utilizzerete.

Ricordate poi che l’olio quando si frigge deve essere abbondante, le crocchette dovranno letteralmente galleggiarci dentro, altrimenti la vostra ricetta sarà compromessa perché le crocchette rischieranno di venire untissime.

I passaggi per realizzare la crocchetta perfetta

crocchetta impeccabile
Adobe Stock

E ora non ci resta che prepararle seguendo questi accorgimenti. Prima di tutto mettete a bollire le patate in acqua per circa 30-40 minuti. Potrete sbucciarle anche una volta cotte. Se le sceglierete tutte della stessa dimensione cuoceranno in maniera omogenea. A questo punto passiamole nello schiacciapatate o schiacciamole con una forchetta. Quindi aggiungiamo l’uovo, il parmigiano, il sale e se vogliamo possiamo arricchire l’impasto con della noce moscata del pepe e del prezzemolo tritato finemente. A questo punto amalgamiamo bene tutti gli ingredienti fra di loro fino a che il composto non diventi facilmente modellabile. In pratica, dovrà essere morbido ma asciutto. 

Ora possiamo iniziare a preparare le crocchette cercando quanto più possibile di renderle tutte uguali. Aiutandoci con un cucchiaio prendiamo una porzione del composto e con le mani formiamo un cilindro, schiacciando poi le due estremità. 

A questo punto procediamo con la tripla panatura. Iniziamo a passare le crocchette, una ad una, nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato. 

Quindi mettiamo a bollire l’olio per friggere e quando avrà raggiunto la giusta temperatura adagiamo 3-4 crocchette alla volta, in questo modo eviteremo di far abbassare troppo la temperatura dell’olio. Giriamole su tutti i lati quindi, quando saranno dorate, le tiriamo fuori con una schiumarola e le mettiamo a scolare su una ciotola ricoperta di carta assorbente. 

 Serviamo le nostre crocchette di patate ben calde. 

Altrimenti se preferite la cottura in forno mettetele in una leccarda, irroratele con un filo d’olio, e infornate a 180° – 200° C per circa 20-25 minuti o fin quando saranno ben dorate. Sfornate e servite, anche in questo caso, ben calde.