Zeppole di Carnevale senza patate fritte (e al forno!): un tripudio di bontà

    Le zeppole di Carnevale senza patate si possono servire fritte o al forno, dipende da come si preferiscono! Ecco la ricetta perfetta da seguire!

    Le zeppole di Carnevale sono davvero buonissime, anche senza le patate, sono davvero gustose, invitanti, una tira l’altra. Un dolce dal sapore delicato che andrà a ruba, nessuno riuscirà a resistere, la tentazione è tantissima.

    Zeppole di Carnevale senza patate
    (Canva photo)

    Il dolce tipico del Carnevale, insieme alle castagnole semplici o con ricotta, senza dimenticare le chiacchiere! Si consiglia di gustarle calde, saranno davvero irresistibili

    Zeppole di Carnevale senza patate fritte (e al forno!): un tripudio di bontà

    Le zeppole di Carnevale senza patate rispetto alla classica ricetta con le patate, si preparano facilmente, si omette la cottura delle patate, non è poco! La ricetta può essere personalizzata aggiungendo un pò di liquore all’impasto. Non resta che scoprire la ricetta.

    Zeppole di Carnevale senza patate
    (Canva photo)

    Ricette per 4 persone

    Tempo di preparazione: 15 minuti

    Tempo di riposo: 3 ore

    Tempo di cottura: 10 minuti

    Tempo totale: 3 ore e 25 minuti

    Ingredienti:

    Per l’impasto

    • 250 g di farina 00
    • 250 g di farina di Manitoba
    • 40 g di zucchero
    • 1 uovo
    • 50 g di burro
    • 12 g  di lievito di birra fresco
    • buccia grattugiata di 2 limoni
    • 150 ml di latte
    • 150 ml di acqua
    • una bustina di vanillina

    Per decorare

    • q.b. zucchero semolato

    Per la frittura

    • q.b. olio di semi di arachide

    LEGGI ANCHE -> Castagnole al cucchiaio: facili, veloci e buonissime

    Preparazione:

    1. Iniziate a lavorare in una ciotola l’uovo con lo zucchero e con le fruste elettriche amalgamate bene tutto, così che diventi spumoso e chiaro.
    2. Nel frattempo riscaldate il latte, senza farlo arrivare ad ebollizione, sciogliete il lievito e versate sul composto di uova e zucchero.
    3. Aggiungete le due farine, l’acqua, lavorate sempre con le fruste fino ad ottenere una crema, unite anche la vanillina, il burro, la buccia grattugiata di due limoni. Trasferite l’impasto su un piano da lavoro e lavorate per diversi minuti.
    4. Coprite l’impasto ottenuto, mettetelo in un posto al caldo e lontano da fonti do calore e fatelo lievitare per due ore o fino al raddoppiamento del volume.
    5. Sgonfiate l’impasto con le mani su un piano da lavoro un pò infarinato, stendetelo e con un coppapasta formate le ciambelle, con il tappo di una bottiglina formate il buco.
    6. Mettete man mano le ciambelle su una leccarda da forno ricoperta di carta forno e fate lievitare per un’ora.
    7. Trascorso il tempo mettete le ciambelle su una leccarda da forno ricoperta di carta forno e fate cuocere in forno caldo a 200° per 10 minuti, sfornate e poi passatele in un piatto con lo zucchero.
    8. In alternativa potete friggere le zeppole, mettete abbondante olio in una padella dai brodi alti e fate riscaldare l’olio, friggete poche ciambelle alla volta, per evitare che l’olio si raffredda.
    9. Adesso giratele metà a cottura, toglietele con la schiumarola e adagiatele man mano su un piatto con carta assorbente e passatele subito in un piatto con lo zucchero semolato che deve aderire bene.

    LEGGI ANCHE -> Graffe napoletane di Carnevale: la ricetta spiegata passo passo

    Trucco da mamma:

    Per dare un sapore più deciso alle ciambelle potete aggiungere della cannella allo zucchero.

    INGREDIENTI