Come realizzare i pomodori pelati e averli disponibili per tutto l’inverno

    Realizzare i pomodori pelati ora per poi averli disponibili per tutto l’inverno: ecco la ricetta per metterli in dispensa.

    L’estate è la stagione ideale per preparare squisite conserve da consumare per tutto l’inverno. In questo periodo infatti la natura ci offre molta frutta e verdura squisita e preziosa che possiamo mettere in barattolo così da averla sempre disponibile. 

    pomodori pelati
    Canva photo

    Pensiamo ad esempio ai pomodori, questi fantastici ortaggi ricchi di vitamine e sali minerali sono nel pieno della loro stagione durante i mesi estivi. Se vogliamo poter degustare ottimi sughi a base di pomodoro anche in inverno dovremo già da adesso preparare delle conserve.

    Proprio come la passata di pomodoro anche la conserva di pelati è da tenere in dispensa e non richiede grosse preparazioni. Dobbiamo però porre estrema attenzione a come conservarli. Scopri anche gli errori da non fare con la passata di pomodoro.  Vediamo ora come realizzare i pomodori pelati in casa. 

    Ecco come realizzare i pomodori pelati fatti in casa

    Tra le conserve estive per eccellenza i pomodori pelati fanno parte di una di queste. Semplici e genuini è questo il periodo migliore per metterli in barattolo così da averli a disposizione per le più disparate ricette per tutto l’inverno.

    pomodori pelati
    Canva photo

    Sbollentati e spellati i pomodori pelati vanno inseriti all’interno di vasetti sterilizzati in questo modo potremo utilizzarli per preparare la pasta al pomodoro, il ragù, la pizza, e per le più disparate ricette.

    Ricetta per 10 persone

    Tempo di preparazione: 20 minuti

    Tempo di cottura: 1 ora

    Tempo totale: 1 ora e 20 minuti

    Ingredienti:

    • 1 chilo di pomodori perini o piccadilly
    • q.b. basilico

    Preparazione

    1. Iniziamo controllando i pomodori e avendo cura di eliminare quelli marci o particolarmente rovinati. Scegliamo quindi i pomodori più sodi ma maturi al punto giusto.
    2. Sciacquiamo i pomodori e incidiamo la pelle dal lato opposto del picciolo facendo un taglio a croce.
    3. Bolliamo l’acqua in un pentolone e quando raggiunge il bollore immergiamo i pomodori un po’ alla volta. Lasciamoli sbollentare per qualche minuto fino a che la pelle non inizia ad incresparsi.
    4. Scoliamoli man mano e continuiamo a mettere altri pomodori nell’acqua bollente. Via via tiriamoli fuori.
    5. Peliamo aiutandoci con un coltellino tutti i pomodori e disponiamoli via via dentro ai barattoli facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti.
    6. A metà barattolo mettiamo qualche fogliolina di basilico (dopo averlo lavato e asciugato) e proseguiamo con altri pomodori.
    7. Lasciamo all’incirca un centimetro dal bordo del barattolo.
    8. Chiudiamo i barattoli avendo cura di metterci dei tappi nuovi e sterilizzati quindi avvitiamo bene e mettiamoli dentro ad un pentolone molto capiente.
    9. Nel mezzo ai barattoli disponiamo uno strofinaccio da cucina quindi ricopriamo il tutto con acqua fredda, ad un livello che arriverà  fino a circa 5 centimetri sopra ai tappi.
    10. Portiamo ad ebollizione quindi a seconda della grandezza dei barattoli dovremo farli bollire più o meno. Se il barattolo è da circa 300 grammi dovremo calcolare 30 minuti, se è da 500 grammi bolliranno per 35 minuti, infine, se il barattolo è da un chilo calcoliamo 40 minuti.
    11. Una volta trascorso il tempo lasciamo raffreddare i barattoli e controlliamo che nel frattempo non si siano rovinati e che il tappo non faccia suoni.

    Trucco da mamma:

    Qui trovi i passaggi per sterilizzare i vasetti un procedimento estremamente importante per conservare i pomodori pelati.

    INGREDIENTI