Mangiare pane senza avere gonfiore addominale? Si può con questo trucco

Novembre 22, 2020Denis Carito
Mangiare pane senza avere gonfiore addominale? Si può con questo trucco

Se pensi che il pane possa gonfiarti o farti ingrassare stai sbagliando di grosso. Oggi imparerai che puoi preparare il pane senza sentirti gonfia, e a prova di dieta: la trucco-ricetta imperdibile!

Troppo spesso si pensa che i carboidrati facciano ingrassare, che sia il pane o la pasta, basta prepararli e soprattutto consumarli nella maniera adeguata e non incomberai in nessun rischio.

Carboidrati nel modo giusto e senza gonfiori!

I carboidrati sono infatti al primo posto nella catena alimentare, rappresentano la principale fonte di energia, sono preziosi per ricaricarci e affrontare la settimana al meglio. Anche quando si sta seguendo una dieta ipocalorica, incentrata sulla perdita di peso, è possibile consumare carboidrati in maniera ponderata.

celiachia
Foto da Unsplash

Che sia colazione, pranzo o cena il pane è un alimento davvero ambito. Al mattino, due belle fette di pane tostato, sulle quali spalmare della confettura senza zuccheri fatta in casa, delle creme, delle composte proteiche per chi si allena abitualmente è davvero un toccasana! Molte donne, mamme, quando consumano pane si sentono spesso gonfie. Come sopperire a questo problema?

Il pane è sempre stato per lungo tempo e lo è tuttora, fonte di sostentamento energia, a meno che non si soffra di particolari intolleranze, è necessario consumarlo. Spesse volte, il pane è sinonimo di gonfiore poiché la lievitazione non è avvenuta in maniera corretta.

Non rinunciare al pane e prova questo!

Chi ama questo alimento e non vuole proprio rinunciarci, può dedicarsi alla preparazione classica ma con una lievitazione tutta differente. Questa è un’alternativa prelibata da poter consumare senza sentirsi gonfia come un pallone e avere sensi di colpa.

  • Il primo trucco da mettere in pratica è sicuramente quello di raddoppiare le ore di lievitazione del nostro impasto che siamo soliti utilizzare.
  • Un impasto del pane che lievita per quarantott’ore, sarà sicuramente più digeribile. Oltre a questo, potete optare per delle farine integrali o semi integrali come quella di tipo due.
  • E ancora, non eccedere mai con il lievito, ne basta pochissimo, anche degli evito di birra, per garantirsi un pane davvero leggero!
  • Quindi, altra regola, non mettere mai un intero cubetto di lievito di birra fresco per 500 g di farina.

Il pane azzimo

Non finisce qui, c’è un’altra alternativa di pane super leggera e altamente digeribile: si tratta del pane azzimo. Vuoi sapere cosa ti serve per preparare questo pane super digeribile? Avrai bisogno soltanto di 300 g di farina integrale, 250 ml di acqua e sale quanto basta. E il lievito? No, non ti servirà.

Pane azzimo
(Adobestock photo)

Questo pane senza lievito è un’ottima alternativa per gli amanti di questo alimento, è semplice da realizzare, versatile, e si possono usare davvero tantissime farine, tra cui quelle senza glutine. Per preparare questo tipo di pane bisogna munirsi di una ciotola bella capiente, versare la farina e piano piano, a filo, l’acqua. Dipendentemente dalle dosi utilizzate e dalle persone che andranno a consumare il pane azzimo, aggiungerete una manciata di sale. Per la ricetta completa clicca qui! Alla fine ti basterà dividere l’impasto in più porzioni che verranno poi stese con l’aiuto di un mattarello, se vuoi a forma di dischi ma non troppo sottili, si cuoceranno in forno ad una temperatura di 230° circa per una ventina di minuti.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post