Finalmente ora sarà più semplice rimuovere lo sporco dalle teglie con questi trucchi infallibili

pulire teglie
(Adobestock photo)

Se non sai come pulire le teglie dallo sporco ostinato, ecco i trucchi e i consigli da seguire per rimuovere le incrostazioni preservando i materiali.

Tutte voi avete preparato una pasta al forno, pollo con patate o una parmigiana di verdure, ma accade di ritrovarsi con del cibo adeso e incrostato al fondo della teglia. Al momento sembra quasi un vero e proprio disastro, ma non è sempre così. Quando si cucina in forno non si nota se il cibo è rimasto adeso alla base della teglia, ma solo quando andate ad impiattare noterete che la teglia è sporca e li che non sapete cosa fare. Nulla di impossibile e irrisolvibile, noi di Mammeincucina abbiamo la soluzione a tutto, anche in questo caso vi sveliamo qualche trucco per rimuovere lo sporco dalle teglie così da farle brillare di nuovo.

Come pulire le teglie sporche: trucchi veloci e infallibili

Eliminare lo sporco ostinato è questo l’obiettivo di tutte noi quando ci ritroviamo teglie da forno sporche. Si sa che questo potrebbe richiedere tempo, olio di gomito e tanto detersivo e soprattutto alcuni specifici aggressivi che potrebbero rovinare le teglie. Ma questo è sempre vero basta seguire qualche trucco per rimuovere lo sporco anche quello più ostinato dalle teglie preservando i materiali stessi.

lavare teglie
(Adobestock photo)

Innanzitutto va fatta una precisazione le teglie vanno lavate in modo diverso rispetto al materiale, se sono antiaderente sicuramente sono molto più delicate rispetto a quelle in acciaio. Esaminiamo in dettaglio.

Dopo aver tolto il cibo dalla teglia e impiattato, rimuovete con della carta assorbente i residui di cibo. Lo step successivo è mettere subito acqua calda nella teglia, così che ammorbidirà lo sporco e si toglierà facilmente. Ma aggiungete un pò di detersivo per stoviglie, così da facilitare la pulizia successiva. Dopo un’ora circa procedete con una spugna morbida rimuovete lo sporco incrostato. Questo trucco è preferibile per teglie in vetro e antiaderente, quelle in acciaio potete anche utilizzare una spugna o spazzola con della retina o con una spazzola dalle setole morbide. Dopo aver pulito più volte, lavate sotto acqua corrente fredda e poi asciugate.

In alternativa al normale detergente per stoviglie ecco come rimediare. Mettete nella teglia una miscela di acqua calda, sale grosso e succo di limone, dopo un’ora pulite con una spugna morbida. Ma c’è un altro trucco, quello del bicarbonato e carta forno. Mettete del bicarbonato di sodio nella teglia, distribuitelo in modo omogeneo, si dovrà creare una patina bianca. Poi spruzzate un pò di acqua e mettete un foglio di carta forno bagnato nell’acqua e coprite così l’intera superficie della teglia. Lasciate per un paio di ore, ma dovete solo fare in modo che la carta forno non si asciughi.

Nel caso in cui dovesse accadere inumidite spesso con acqua. Rimuovete il foglio di carta trascorso il tempo. Con della carta assorbente rimuovete il bicarbonato e lavate sotto acqua corrente la teglia, con una spugna o spazzola morbida pulite bene la superficie utilizzando il detersivo per bucato. Questo rimedio è efficace soprattutto per le leccarde da forno.

Se avete cotto del pesce nella teglia dopo aver pulito come consigliato sopra percepite ancora l’odore forte de pesce, versate sul fondo una miscela di acqua, succo di limone e sale grosso se non preferite l’odore dell’aceto. Dopo 15 minuti pulite con la spugna e poi sciacquate con acqua corrente tiepida. In caso di stoviglie che puzzano di pesce ecco come pulire in pochissimo tempo.

Ricordate sempre che per facilitare la rimozione dello sporco ostinato è necessario lasciare acqua nella teglia, così che lo sporco andrà via subito e non strofinate energicamente le teglie rischiando di graffiarle.