Allerta alimentare per prodotto AIA

Gennaio 18, 2021Danila Franzone
allerte alimentari

Allerta alimentare per un prodotto marchiato AIA. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

Il pollo è tra gli alimenti più consumati e acquistati presso i supermercati. Quando scatta un’allerta che lo riguarda, quindi, la preoccupazione è sempre tanta, sopratutto se in famiglia ci sono anche dei bambini. Per questo motivo, oggi, riportiamo una recente allerta diramata dal Sito del Ministero della Salute e riguardante un lotto di Kebab AIA.

Allerta per kebab AIA: il motivo del richiamo e il lotto di produzione da controllare

kebab aia
Fonte foto: Sito del Ministero della Salute

A seguire tutte le informazioni necessarie per riconoscere il prodotto AIA che è stato recentemente sottoposto a richiamo.

  • Nome: Keb’s Kebab di pollo 350 g
  • Marchio: AIA
  • Lotto: 8574274
  • Marchio di identificazione: IT 752L CE
  • Data di scadenza: 22/01/2021
  • Confezione da 350 g
  • Produttore: Agricola Tre Valli Soc. Coop
  • Stabilimento: Via Speranza 7, Santa Maria di Zevio (VR)
  • Motivo del richiamo: Possibile presenza di frammenti di plastica all’interno della confezione

Tra le avvertenze riportate c’è l’invito a non consumare il prodotto per nessun motivo. I consumatori che hanno in casa del kebab con il numero di lotto sopra indicato sono quindi invitati a restituirlo presso il punto vendita in modo da ottenere la sostituzione con un altro equivalente.

Richiamato stesso lotto sotto il marchio Conad

pericolo
segnale d pericolo – Fonte: Adobe Stock

Sempre dal sito del Ministero della Salute è giunta la notizia che lo stesso prodotto è stato distribuito anche sotto il marchio Conad. Per questo motivo un kebab Conad con identico numero di lotto è da considerarsi pericoloso e da restituire.

Ricordiamo che l’apparente mancanza di frammenti di plastica non indica che il prodotto sia adatto al consumo. È pertanto consigliato procedere in ogni caso alla restituzione. Qualora lo si fosse consumato prima di leggere questa allerta, il consiglio è invece quello di rivolgersi al proprio medico curante per fargli presente la situazione. Per restare in tema di allerte, ricordiamo le più recenti e ancora attive:

Continuate a seguirci per restare informati sulle nuove allerte. Un buon modo per prendersi cura di se e della propria famiglia evitando alimenti altrimenti rischiosi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post