Per togliere la polvere dai quadri senza rovinarli te ne serve solo una fetta: corri in cucina!

Per togliere la polvere dai quadri senza rovinarli non bisogna commettere alcuni errori: quello che ti serve lo trovi in cucina, ne basta una fetta!

Nelle case moderne è spesso difficile trovare dei dipinti realizzati a mano, quasi tutti ormai si affidano alle stampe incorniciate su vetro che si puliscono anche molto facilmente, visto che vanno trattate come una qualsiasi finestra di casa.

polvere quadri
Pulire dipinti a mano – Mammeincucina.it

Se tanti optano per questa facile e comoda soluzione di design molti altri preferiscono invece dare un tocco più personale agli ambienti domestici appendendo dei quadri realizzati su tela, a mano, o da artisti famosi o magari da qualche parente particolarmente incline all’arte.

Una cosa però è certa, i dipinti realizzati ad olio, a tempera o con colori acrilici, che non hanno la protezione del vetro, sono molto delicati da pulire e vanno trattati con cura onde evitare che si danneggino. Scopriamo il trucco facile facile per togliere la polvere senza creare danni.

Ne basta una fetta per togliere la polvere dai quadri

I dipinti rispetto alle stampe hanno un fascino tutto loro. Molti infatti li prediligono rispetto a quest’ultime. Che siano olio su tela, ma anche tempera o acrilico, i quadri realizzati a mano donano un tocco di calore alla casa.

polvere quadri
Pane per togliere la polvere dai quadri – Mammeincucina.it

E se poi evitiamo di proteggerli con un vetro saranno ancora più vibranti. Alcuni bordano la tela con delle bacchette di legno, altre volte si incorniciano, evitando però di metterci un vetro.

Esso può infatti creare dei riflessi fastidiosi che ne compromettono la bellezza del dipinto. Se da un lato i quadri così sono più belli da vedere, dall’altro lati pulirli diventa più complicato.

Nel caso in cui ci sia un vetro, infatti, quest’ultimo viene trattato come una qualsiasi finestra di casa, o uno specchio. Basterà applicare un prodotto per vetri, dopo aver rimosso la polvere con un piumino. Oppure qui trovi un trucco per non lasciare aloni. 

Nel caso invece non ci sia il vetro protettivo sopra al dipinto come si procede alla pulizia della tela senza rovinarla?

Intanto è importante valutare se si tratta di un’opera d’arte, in tal caso sempre meglio affidarsi ad un professionista ed evitare il fai da te. Se invece parliamo di quadri dipinti a mano ma non di importante valore economico allora possiamo procedere in questo modo.

Intanto è opportuno rimuovere la polvere e per farlo si può procedere con un piumino o con un pennello a setole morbide, onde evitare danni al quadro.

Altrimenti un altro metodo è quello di prendere un batuffolo di ovatta e di inumidirlo poi si passa sulla superficie del quadro quindi si asciuga con l’ovatta asciutta. In questo caso è opportuno non abusare dell’acqua e comunque è consigliato sempre fare una piccola prova su un lato del dipinto. Nel caso in cui il quadro si dovesse rovinare meglio fermarsi subito.

Un metodo invece abbastanza innocuo e che utilizzano anche i pittori è quello di prendere una fetta di pane, in particolare la mollica di quest’ultimo, che poi altro non è che la cosa più simile alla gomma pane.

A questo punto con la mollica di pane si tampona il dipinto così da asportare polvere, e altre sporcizie che possono essere anche escrementi di insetti, senza però fare danni.

Un metodo dunque molto semplice che co consentirà di ridare vita ai nostri quadri o dipinti a mano, di togliere la polvere e di farli tornare vibranti come un tempo.