Data di scadenza errata in etichetta ❌ Coop ritira dai supermercati 🛒 uno dei prodotti più amati

La Coop è stata costretta a ritirare dai propri supermercati uno dei prodotti di punta più amati dai consumatori. L’etichetta riportata sulla confezione era errata. Ma di quale prodotto si tratta?

Di solito, ovvero nella maggior parte dei casi, quando parliamo di allerte e di note alimentari, facciamo riferimento a dei controlli fatti dal produttore su prodotti campione.

Coop ritiro
Coop ritiro prodotto dai supermercati – MammeInCucina.it

Poi, in base al risultato dei test, se si dovessero trovare valori non a norma di legge, sono le stesse aziende produttrici a redigere una nota in merito da inviare poi all’ente preposto, ovvero il Ministero della Salute che comunica poi sul suo sito il richiamo alimentare.

Motivo per cui, ogni volta ci occupiamo di note che compaiono sul sito del Ministero della Salute. L’ultima, in tal senso, riguarda proprio le alici marinate sott’olio nella vaschetta da 200 grammi a marchio “Opramolla Mario Eredi S.r.l”.

Questa volta, invece, il richiamo è stato pubblicato direttamente sul sito della Coop, ovvero una delle catene di supermercati più importanti e diffuse in tutta Italia, a causa di un errore in etichetta. La scadenza, infatti, era errata, motivo per cui si è reso necessario il ritiro di uno dei prodotti più amati dai consumatori. Non ci resta che scoprire insieme quale.

Polpette ritirate dai supermercati Coop: la data di scadenza è un’altra

Come dicevamo prima, la Coop in questi giorni ha pubblicato sul suo sito un richiamo alimentare relativo alle polpette di curcuma e semi di girasole a marchio “Almaverde Bio” commercializzate da “Compagnia Italiana Alimenti Biologici e Salutistici s.r.l” e prodotte da Gastronomica Roscio srl, presso lo stabilimento di via Madonnina n. 32 a Vidigulfo, in provincia di Pavia.

Allerta Coop polpette almaverde bio
Coop

Come si legge nella nota, le polpette ritirate sono quelle nella confezione da 160 grammi e il numero di lotto produzione incriminato è il L. CC48 con data di scadenza o termine minimo di conservazione il 29/01/2023.

E’ stato necessario il richiamo del lotto, proprio perché l’astuccio in cartoncino dell’unità di vendita presenta un errore di stampa. In altre parole, la data di scadenza riportata è errata. Se nella nota, infatti, si parla di 29/01/2023 come data di scadenza o termine minimo di conservazione, nella confezione quella riportata è del 29/12/2023. Insomma, quasi un anno in più di validità delle polpette.

Proprio per questo, la Coop invita tutti i consumatori a restituire le polpette presso il punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto. In questo caso, però, è importante sottolineare come non ci siano problemi per la nostra salute, le polpette si sono possono consumare.

Non stiamo parlando, infatti, di rischi fisici, microbiologici o chimici, motivo per cui nella nota si fa presente ancora come il prodotto sia assolutamente sicuro e idoneo al consumo entro la data correttamente riportata all’interno, sul film plastico, ovvero il 29/01/2023.