Non fare brutte figure 😳 ecco come pulire alla perfezione l’argenteria per le feste natalizie 🎅

Volete far risplendere la vostra amata argenteria per le feste di Natale? Ecco alcuni metodi infallibili che potete utilizzare.

Le posate d’argento così come i gioielli e l’argenteria in generale tende a perdere la lucentezza con il tempo e persino ad annerirsi. Questo avviene a causa della reazione chimica tra l’argento e lo zolfo presente nell’aria.

pulire argenteria per Natale
Mammeincucina photo

La maggior parte dei gioielli e degli accessori in argento oggi sono placcati con un sottilissimo strato di rodio per proteggere il metallo e renderlo più luminoso e brillante. Tuttavia, questo sottile strato protettivo si consuma e gli oggetti in argento possono facilmente annerirsi.

Come pulire l’argenteria

Gli oggetti in argento non reagiscono solo con lo zolfo presente nell’aria, ma anche a diversi ingredienti come profumi, cosmetici spray per capelli e tanto altro, che possono far sì che il metallo si appanni e perda la sua lucentezza e brillantezza. Fortunatamente esistono alcuni modi semplici ed economici per rimuovere l’appannamento, lucidare e pulire l’argento.

posate in argento
Canva photo

Alluminio e detersivo per bucato

Questo trucco di pulizia è adatto all’argenteria o ai gioielli d’argento leggermente appannati. Foderate una ciotola con un foglio di alluminio e riempitela di acqua calda. Aggiungete un misurino di detersivo liquido per bucato e mescolate bene. Immergete gli oggetti d’argento all’interno e lasciateli in ammollo per un minuto. Estraeteli dunque con una pinza da cucina, sciacquateli con acqua tiepida e stendeteo su un tovagliolo di carta per farli asciugare.

Alluminio e bicarbonato di sodio

Un trucchetto molto utile quando si devono pulire più oggetti più grandi, come posate, candelabri o stoviglie d’argento. Coprite il fondo di una teglia grande con un foglio di alluminio, con il lato lucido rivolto verso l’alto. Attenzione, ricordatevi di usate pentole di ceramica o di vetro e non di metallo, per evitare reazioni chimiche indesiderate. Riempite d’acqua e aggiungete il bicarbonato di sodio. Sono necessari 1,5 cucchiaini di bicarbonato per ogni litro d’acqua.

Portate a ebollizione e mettete l’argento all’interno per 15 secondi. Dopodiché estraetelo lasciatelo raffreddare su un tovagliolo di carta. In caso di appannamento ostinato, ripetete la procedura.

Farina di mais e acqua

Se il vostro argento ha perso lucentezza, questa ricetta vi aiuterà a ripristinarlo. Preparate una pasta densa di acqua e farina di mais e applicatela sull’oggetto d’argento. Lasciate che la miscela si asciughi completamente e strofinatela con un asciugamano per lucidare la superficie e ripristinare la lucentezza dell’argneteria in quesitone.

Ketchup

Può sembrare strano, ma il ketchup funziona benissimo se dovete rimuovere l’appannamento dall’argento. Questo metodo è utile se avete solo 1-2 oggetti d’argento da pulire. Spremete qualche goccia di ketchup su un tovagliolo di carta e strofinate delicatamente. Se si è formato un vecchio appannamento, applicate il ketchup direttamente su queste aree e lasciatelo agire per 15 minuti. Dopodiché, strofinate con un panno in microfibra e risciacquate con acqua.

Igienizzante per le mani

I prodotti igienizzanti per le mani sono una soluzione rapida. Spremetene una piccola quantità su un fazzoletto di carta morbido e strofinate delicatamente. L’opacità e il leggero appannamento sono scomparsi e l’argento è di nuovo pulito e brillante!

Dentifricio

Questo è un trucco di pulizia classico e facile. Utilizzate un dentifricio, possibilmente non gel e non abrasivo. Spremete una piccola quantità su un panno morbido o un fazzoletto di carta. Strofinate sull’argenteria con movimenti circolari per lucidarli e rimuovere l’appannamento. Lasciate agire per 5 minuti e poi sciacquate il dentifricio con acqua. Dopo questa procedura l’argento tornerà come nuovo.

Soda al limone e lime

In alternativa potete immergete i vostri oggetti d’argento in una ciotola di plastica riempita di soda al limone e lime. Lasciateli in ammollo per un’ora. Trascorso il tempo necessario, tirateli, sciacquateli accuratamente con acqua pulita e asciugateli con un tovagliolo di carta o un panno morbido.

Aceto bianco distillato e bicarbonato di sodio

Questa ricetta non è adatta agli oggetti d’argento antichi ma è un ottimo modo per ripristinare la lucentezza e la brillantezza dei gioielli e delle posate in argento. Mettete gli oggetti in una ciotola e copriteli con aceto bianco distillato. Aggiungete quindi il bicarbonato di sodio. Lasciate l’argento nella miscela per 1 ora. Passato questo tempo, risciacquate con acqua pulita e asciugate bene con un panno di cotone.

Bicarbonato di sodio e acqua

Se l’appannamento risulta abbastanza ostinato, allora potete optare per questa soluzione. Preparate una pasta con bicarbonato di sodio e acqua tiepida e applicatela sui punti appannati con un panno umido. Lasciate agire per 2-3 minuti e poi strofinate delicatamente con un panno morbido. Non strofinate troppo forte per evitare di graffiare la superficie. Se ci sono piccoli dettagli o fessure, utilizzare uno spazzolino da denti morbido per raggiungerli e pulirli. Sciacquate poi il tutto con acqua fredda e asciugate con un panno morbido.

Gestione cookie