Modellare i polpacci: ecco i trucchi per renderli più definiti e più tonici

I polpacci rendono piacevole la parte inferiore della gamba: ecco i trucchi per farli più definiti e più tonici.

Avere polpacci tonici e ben definiti è il sogno di molte donne. Si tratta infatti del muscolo che determina la parte finale delle gambe e dal quale può dipendere tutta la linea di questi arti.

modellare polpacci
Canva photo

Del resto non solo le cosce sono importanti, ma anche le ginocchia e i polpacci vogliono la loro parte. Se anche una di queste non risulta ben allenata tutta la linea della gamba ne risentirà.

La buona notizia è però quella che se non si hanno polpacci ben definiti è possibile correre ai ripari. Scopriamo allora i trucchi per modellare i polpacci rendendoli più tonici e in armonia con il resto della gamba.

Ecco come modellare i polpacci e averli più definiti

Tra i muscoli critici che determinano la sinuosità delle gambe delle donne i polpacci rappresentano uno di questi. Facile da allenare, questo tipo di muscolo può essere modellato anche a casa con semplici esercizi.

modellare polpacci
Canva photo

Non servono necessariamente attrezzi da palestra per tonificare i polpacci, ma bastano piccoli accorgimenti quotidiani per modellarli. Ad esempio una strategia è quella di prendere le scale invece dell’ascensore.

Il movimento di salire i gradini stimola sicuramente i polpacci, ma non solo, fa bene anche ai glutei. Se vogliamo rafforzare il muscolo del polpaccio allora via libera alla corsa. Bene anche la camminata a passo veloce, meglio ancora se intervalliamo ai tratti pianeggianti anche quelli in salita.

Saltare la corda è un altro tipo di esercizio aerobico che ci permette di ingrossare i polpacci. Per farlo basterà iniziare con un salto semplice a due piedi, girando la corda con i polsi e non con le braccia. Teniamo i gomiti in dentro e le ginocchia piegate leggermente.

Non dobbiamo poi saltare troppo in alto o in modo troppo veloce. Basterà mantenere un ritmo costante.

Un altro facile esercizio che possiamo praticare in qualsiasi momento anche a casa è l’alzata in punta dei piedi. Per far sì che diventi efficacie dovremo fare molte ripetizioni fino a che non avvertiamo bruciore al muscolo.

Bene anche gli affondi che potremo farli sia laterali che frontali. Tutti gli esercizi elencati finora servono a rendere più evidente il polpaccio e a far emergere il muscolo.

Se però avete il problema opposto e si vuole modellare il polpaccio rendendolo meno visibile e più snello è opportuno svolgere esercizi di allungamento come il pilates o l’elastico fitness, uno strumento che serve ad assottigliare i polpacci.

Questo attrezzo consiste in una fasce elastica che ci permette di svolgere un lavoro di resistenza. Per farlo basterà mettersi seduti a terra con le gambe tese e la schiena dritta. Poi si posiziona l’elastico sotto la punta del piede destro a martello tenendolo con le mani. A questo punto si piegano le braccia e tenendo sempre la schiena dritta e le gambe tese tiriamo la punta del piede destro verso noi stessi tendendo l’elastico.

Infine, non bisogna mai dimenticare lo stretching. Basterà mettersi seduta a terra con le gambe distese e afferrare la punta del piede mantenendo la posizione per 10 secondi.